Contro il palo con la moto morto un centauro 23enne

Incidente nelle vie del centro: il ragazzo ha perso il controllo dopo una curva La causa del decesso è un violento trauma cranico. La vittima indossava il casco

VILLACIDRO . Ha perso il controllo della moto da enduro che stava guidando ed è andato a sbattere contro un palo dell’illuminazione pubblica, morendo sul colpo. È questa la tragica fine di Alessio Sanneris, 23 anni di Villacidro, avvenuta ieri pomeriggio in via Todde, nella zona centrale del paese. Inutile l’intervento degli operatori del 118, giunti poco dopo l’incidente assieme ai carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Villacidro e agli agenti della polizia municipale. Il ragazzo ha presumibilmente riportato, dopo la caduta, un violentissimo trauma cranico che, nonostante indossasse il casco, è risultato fatale. La tragedia è avvenuta intorno alle 16.30. Alessio Sanneris era solo e stava percorrendo le strade del centro storico in sella alla sua inseparabile Ktm da enduro, con il casco regolarmente a protezione della testa, anche se non è dato sapere se fosse adeguatamente allacciato. Giunto in via Todde ha affrontato una semi curva abbastanza agevole, ma qualcosa deve essere andata storta perché la moto è andata dritta contro un palo davanti al portone d’ingresso di un’abitazione. Il ragazzo è rimasto esanime a terra, vicino alla moto letteralmente distrutta. Il botto ha attirato l’attenzione degli abitanti delle case vicine, che si sono precipitati in strada a vedere cosa fosse accaduto. Si sono trovati davanti alla moto rovesciata e al conducente riverso a terra. Qualcuno ha cercato di prestargli un primo soccorso, altri hanno chiesto l’intervento urgente del 118 e dei carabinieri, arrivati in breve tempo sul posto assieme alla polizia locale. Agli operatori dell’ambulanza è apparsa subito tutta la gravità delle condizioni del giovane motociclista che non dava segni di vita. È arrivato anche un medico, ma il suo responso è stato tragico: per il motociclista non c’era più niente da fare, deceduto presumibilmente sul colpo per trauma cranico. I rilievi dei carabinieri non hanno fatto emergere niente più di quanto si poteva osservare. Il ragazzo ha fatto tutto da solo, perdendo il controllo della sua moto nell’affrontare una curva e finendo contro un palo a bordo strada. Un altro giovanissimo che in dieci giorni la comunità di Villacidro piange dopo i due fidanzatini Steven Carbini e Angelica Angulo Gomez, di 18 e 17 anni, morti nell’incidente stradale vicino a Villasor.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes