La Nuova Sardegna

Corsa al click per i fondi dei grandi eventi turistici sardi, escluso il Time in jazz

Alessandro Pirina
Corsa al click per i fondi dei grandi eventi turistici sardi, escluso il Time in jazz

Tagliati fuori anche Abbabula e Dromos. Ciò che contava era la velocità nell'inoltrare la domanda online e non il curriculum né i successi acquisiti negli anni

04 dicembre 2020
1 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Basta un click per mortificare anni di lavoro, per vanificare l’impegno di chi in questi decenni ha contribuito a dare risalto e prestigio all’immagine della Sardegna. La corsa ai fondi della Regione per le manifestazioni di grande interesse turistico si è risolta in una gara in cui contava avere un unico punto di forza: la velocità con il dito a cliccare sul sito della Regione. Il resto non aveva alcun valore. Né i curriculum né i successi acquisiti negli anni. Così quest’anno ha deciso l’assessorato al Turismo. Ma questa attività semplificata da parte degli uffici dell’assessorato, sempre come recita la delibera dell’assessore Gianni Chessa, ha ammesso 22 associazioni e ha lasciato fuori alcune tra le più importanti manifestazioni che hanno dato lustro alla Sardegna negli anni. Una per tutte, il Time in jazz di Paolo Fresu, arrivata addirittura 50esima, ma solo perché la domanda è stata inoltrata 4 millesimi di secondo dopo il via al click.

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative