Covid, ecco l'ordinanza per la Sardegna zona bianca: coprifuoco alle 23.30, ristoranti aperti la sera

Per i bar chiusura alle 21. Restano vietati gli assembramenti, c'è obbligo di mascherina anche all'aperto. Per palestre, piscine e musei si rinvia a un successivo provvedimento legato agli indicatori epidemiologici

CAGLIARI. Ristoranti aperti fino alle 23, bar e pub fino alle 21 e coprifuoco che slitta dalle 22 alle 23.30 fino alle 5 del mattino. Sono le misure principali in vigore da oggi 1 marzo fino al 15 marzo in Sardegna (escluse le zone interdette con ordinanze dei sindaci), prima Regione d'Italia passata in zona bianca, e previste nell'ordinanza adottata in tarda serata ieri 28 febbraio dal governatore Christian Solinas. Resta vietato stazionare in piazze, lungomare e belvedere come annunciato poche ore fa dallo stesso presidente della Regione.

Ordinanza 4 del 28 02 2021 del presidente della Regione Autonoma dela Sardegna by La Nuova Sardegna on Scribd

Con successive ordinanze, quindi dalla settimana prossima - e in relazione all'andamento degli indicatori epidemiologici valutati dopo queste riaperture d'intesa con il tavolo composto da ministero, Iss e Regione - potranno essere riaperti anche palestre, centri commerciali nei weekend, musei e luoghi della cultura.

Restano in piedi tutte le prescrizioni per far fronte all'emergenza Covid-19, e cioè il divieto di qualsiasi forma di assembramento e l'obbligo di indossare le mascherine anche all'aperto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes