Non solo trasporti ma anche verde tributi e parcheggi

La multiservizi ha ampliato il ventaglio delle attività Il presidente Putzu: «Massima attenzione per l’ambiente»

L’Aspo, azienda di servizi pubblici operante nella città di Olbia che si occupa prevalentemente di trasporti (ma non solo), è protagonista di un partecipato incontro inserito nel quadro dell’iniziativa La Nuova@Scuola. Avvalendosi di alcune slide esplicative il partner si è presentato alla giovane platea che viaggia sui mezzi di trasporto pubblico e vive gli spazi urbani. Massimo Putzu, direttore generale e presidente del’Aspo: «Siamo partner da alcuni anni di questo progetto, e siamo soddisfatti della scelta fatta. Aspo nasce nel 1977 come azienda di trasporto pubblico urbano, poi si sviluppa sino a diventare Spa nel 2003. Si è trasformata in una azienda che si può definite multiservizi, dato che i servizi gestiti sono ora 13». Il trasporto pubblico locale è il core dell’agire Aspo, che però è attiva anche sul fronte del servizio scuolabus, e ancora della gestione trasporto di persone con disabilità e in condizioni disagiate, aree di sosta a pagamento, segnaletica stradale e toponomastica, accertamento e riscossione tributi minori, mediateca, bike sharing, informazione e accoglienza turistica, autospurgo/autobotte e depurazione, manutenzione del verde pubblico e decoro urbano. Un parco veicoli composto da 34 autobus, di varia tipologia e dimensione. Strutture automatizzate e moderne, grande cura dell’individuo e attenzione alle sue esigenze in un territorio che oltre a Olbia si estende sino a Pittulongu, Porto Rotondo, Murta Maria, Porto Istana e Berchiddeddu. Antonio Bonomo, responsabile dei sistemi informativi, pone l’accento sull’innovazione: «Siamo sempre attenti alla tecnologia, sviluppata per stare al passo con i tempi e utilizzata a bordo dei bus per azzerare l'uso del biglietto cartaceo, rendere più fruibile, sicuro e ottimizzato il servizio. La rete e le app sono preziosa risorsa, così come i dati rilevati proprio grazie alla tecnologia».

Tante le curiosità. Aurora e Lorenzo parlano di mezzi di trasporto eco sostenibili e di mobilità sostenibile. «Il tema dei temi, a livello mondiale. Un problema da risolvere, con la collaborazione e l’impegno responsabile di tutti. Noi chiaramente per quanto possibile siamo sul pezzo, e lavoriamo anche sul fronte culturale e della formazione dei giovani delle scuole» affermano il presidente Putzu e Valerio Mannazzu, responsabile della qualità aziendale Aspo. Elena si informa sullo spazio bike sharing, Sabrina sulla gestione del verde urbano: temi ad alto tasso di interesse con necessario richiamo alla civiltà e all’utilizzo responsabile della cosa pubblica. I ragazzi si interrogano sulla risposta Aspo alla pandemia («Grazie al personale che non si è mai fermato»), su professionalità richieste in ambito Aspo, sull’accessibilità in rapporto alla disabilità, sul prossimo futuro coincidente con il nuovo anno scolastico. Arrivano tutte le risposte. Il video integrale è disponibile sul sito www.lanuovaascuola.it.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes