Solinas: «Ok ai vaccini ai turisti in vacanza, ma garanzie per i sardi»

«Bisogna garantire la quantità di dosi sufficiente affinché l'inoculazione dei vaccini ai turisti non sia a svantaggio dei sardi che devono fare il richiamo o la prima inoculazione»

CAGLIARI. «Sono d'accordo con la proposta del generale Figliuolo di vaccinare con seconde dosi i turisti in vacanza e la Sardegna sarà sicuramente sul pezzo in questo senso». Così il presidente della Regione Christian Solinas che però puntualizza. «Il tema è un altro: Regioni che hanno una forte fluttuazione delle presenze dal punto di vista turistico devono avere la garanzia che la gestione commissariale riesca a garantire la quantità di dosi sufficiente affinché l'inoculazione dei vaccini ai turisti non sia a svantaggio dei sardi che devono fare il richiamo o la prima inoculazione».

Quindi, spiega il govenatore sardo, «ritengo che la struttura possa distribuire maggiori dosi in base alle presenze che si dovessero registrare». Oltretutto, conclude, «la Sardegna conta anche sulla presenza di un grande segmento di turismo internazionale, quindi l'opera di compensazione non è solo tra Regioni, ma tra Stati, e quando si tratta di Stati Ue sicuramente l'intesa è possibile, più complicato sul fronte dei paesi extra Ue». (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes