Trasporti, Sardegna sempre più isolata: prezzi folli su navi e aerei

Foddai (Andalas Tours): «Tariffe improponibili, così il turismo non cresce». Svantaggiati rispetto ad altre regioni dato che i turisti possono arrivare solo in aereo o nave, i prezzi sono addirittura aumentati rispetto all’anno pre-Covid

SASSARI. La voglia di far rinascere l’isola dalle ceneri della pandemia attraverso la ripartenza del turismo, quello vero, quello dei viaggiatori nazionali ed esteri che riempiono le strutture ricettive e i ristoranti facendo girare l’indotto, si scontra con tariffe di voli e soprattutto di traversate in nave così alte da rendere nei fatti la Sardegna più isola di quanto non sia, inarrivabile per i più. Se poi ci mettiamo gli atavici problemi infrastrutturali della nostra regione, a partir dalle strade lente e spesso impercorribili, ecco che si rischia di cedere terreno ai competitor turistici, tutti molto più scaltri e agguerriti. E soprattutto raggiungibili a costi molto inferiori rispetto a una terra che da una parte desidera aprirsi ai visitatori, ma all’altra è ostaggio di una politica del ticket che scoraggia anche il turista più affezionato. In tanti, anche nativi, non tornano ormai da qualche anno seppure con grande dispiacere. Figuriamoci chi con questa isola non ha legami di sangue o affettivi e può scegliere le coste della Croazia, le Baleari o semplicemen

Articolo completo e altri servizi nel giornale in edicola e nella sua versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes