Covid, gli assessori alla Sanità e al Turismo: «La stagione non è a rischio»

«La zona gialla non è dietro l'angolo»

CAGLIARI. Occorre la massima attenzione ma la Sardegna è ben al di sotto dei limiti che potrebbero comportare il cambio di classificazione: la stagione turistica, dunque, non è a rischio. Lo scrivono in una nota gli assessori della Sanità e del Turismo Mario Nieddu e Gianni Chessa.

«Per il passaggio di zona serve un superamento contemporaneo dei numeri dei ricoveri in terapia intensiva, di quelli in degenza ordinaria, nonché del numero di contagi settimanali ogni 100 mila abitanti», spiega Nieddu. Insomma la zona gialla non è dietro l'angolo, tanto più - aggiunge - che «la Sardegna ha fatto grandi passi in avanti nella vaccinazione: siamo alla soglia dei 2 milioni di dosi somministrate e ogni giorno ci avviciniamo sempre più ai massimi livelli di immunizzazione che garantiranno sicurezza e serenità ai nostri cittadini e ai turisti».

Secondo Chessa, la stagione turistica prosegue con ottime performance. «Abbiamo moltiplicato gli sforzi per garantire le condizioni ottimali - ricorda - e i risultati, in termini di numeri, lo confermano». Per questo, conclude l'assessore, «vogliamo lanciare un messaggio di serenità e di fiducia: la Sardegna attende i turisti e garantisce a tutti i più alti livelli di sicurezza, in quella che vogliamo sia la stagione del rilancio e della ripresa». (ANSA)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes