La Nuova Sardegna

L’Ats: «Stipendio sospeso per chi non si vaccinerà»

Umberto Aime
L’Ats: «Stipendio sospeso per chi non si vaccinerà»

Ultimatum al personale sanitario no vax. Cancellazione dall'albo per i medici che non si immunizzeranno..

05 agosto 2021
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. In provincia di Sassari solo una settantina fra medici, infermieri e impiegati amministrativi rischiano di essere sospesi dall’Ats-Ares per non essersi ancora vaccinati. Il vero allarme, invece, è nel Cagliaritano, dove il personale sanitario in bilico è molto più numeroso: sono oltre mille a non essersi immunizzati da dicembre in poi. Tutti avranno solo tre giorni di tempo per mettersi in regola, altrimenti scatteranno le sanzioni. Oltre alla sospensione, non percepiranno lo stipendio fino a quando non si presenteranno negli hub.

L’Ats-Ares non ha intenzione di fare sconti a nessuno. Chi fra il personale sanitario non si farà vaccinare o non si prenoterà sul portale, fanno sapere dall’Azienda, sarà punito con la sospensione immediata dello stipendio. In più i medici saranno cancellati anche dall’albo. A confermarlo è il commissario straordinario dell’Ats-Ares, Massimo Temussi: «I trasgressori all’obbligo della vaccinazione saranno sottoposti a procedimento disciplinare. Ma potrebbero andare incontro a sanzioni ancora più pesanti se dovessimo accertare che questa loro decisione può aver scatenato anche una o più catene di contagi. A quel punto, potrebbero essere denunciati e chiamati a rispondere anche di evidenti danni».

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

In Primo Piano
La delibera

Allarme siccità, la Regione autorizza e finanzia nuovi pozzi e dissalatori

Le nostre iniziative