Covid, i casi in Sardegna calano del 43 per cento

L'11 per cento dei sardi over 50 non ha ricevuto la prima dose

CAGLIARI. Prosegue il miglioramento dei dati della curva epidemiologica in Sardegna. Secondo la Fondazione Gimbe, nella settimana tra il 15 e il 21 settembre si registrano 206 casi di persone attualmente positive al Covid-19 per 100.000 abitanti (290 tra l'8 e il 14 settembre) e si evidenzia un ulteriore dimezzamento dei nuovi contagi (-43,7%) rispetto alla settimana precedente quando erano il calo era stato del 40,3%. In discesa anche i casi su base provinciale: nella città metropolitana di Cagliari si passa da 70 a 38, in quella di Nuoro da da 58 a 34, nel Sud Sardegna da 61 a 33, nella provincia di Sassari da 37 a 26 e in quella di Oristano da 45 a 14. Restano stabilmente sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (11%) e in terapia intensiva (8%) occupati da pazienti Covid-19.

Mentre viene confermato il dato che i sardi che hanno completato il ciclo vaccinale rappresentano il 70% (media Italia 69,8%) della popolazione - a cui aggiungere un ulteriore 6,8% (media Italia 5,2%) solo con prima dose - la Fondazione Gimbe evidenzia che gli over 50 anni che non hanno ricevuto nessuna dose di vaccino anti Covid è pari a 10,8% (media Italia 10,5%). Nella fascia 12-19 anni la percentuale di chi è ancora senza nemmeno una dose sale, invece, al 23,9% seppure rimanga sotto la media Italia che si attesta sul 32,1%.

Secondo il report giornaliero del Governo in Sardegna, nelle ultime 24 ore, sono state somministrate quasi 10.500 dosi che fanno salire a 1.131.830 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale: 1.087.301 con doppia dose e 44.529 monodose, pari al 70,8% della popolazione residente (circa 1,6milioni) all'88,5% del target vaccinabile over 12 (poco oltre 1,2 milioni di sardi).

E per accelerare ulteriormente la campagna vaccinale ad Alghero è in programma un Open night martedì 28 settembre, dalle 18 alle 24, nel centro vaccini Mariotti. L'accesso al Centro Mariotti è consentito a tutte le persone che sono in attesa di ricevere la prima dose del vaccino anti Covid-19: i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni devono essere accompagnati da un genitore. Non è necessaria la prenotazione.

«Visto il successo delle altre iniziative organizzate negli Hub di Cagliari e Olbia, le vaccinazioni sotto le stelle arrivano ad Alghero nel giorno precedente la festa di San Michele - spiega Massimo Temussi, Commissario Ares - Ats Sardegna -Con questa manifestazione vogliamo fare un passo ulteriore verso la piena tutela della salute dei cittadini». L'attività vaccinale sarà accompagnata dalla musica del Dj set e da uno spettacolo di intrattenimento. Per l'occasione sarà allestito anche un punto ristoro. (ANSA)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes