Al via il concorso per 78 agenti del Corpo forestale in Sardegna

CAGLIARI. Dopo 18 anni la Regione torna ad assumere nuovi agenti forestali. Risale al 2003, infatti, l'ultimo concorso pubblico. Ora, in attuazione del Piano triennale del fabbisogno di personale 2021-2023, si procede all'indizione di una serie di concorsi che porteranno nella macchina regionale numerosi dipendenti con diverse figure professionali.

Il primo riguarda 78 agenti del Corpo Forestale, riservato a candidati di età compresa tra 18 e 30 anni. «Nuove forze in campo, in un settore particolarmente delicato, che saranno impiegate nella difesa dei cittadini e del nostro immenso patrimonio ambientale - dice il presidente della Regione Christian Solinas - Nei decenni intercorsi dalla sua istituzione, avvenuta con la Legge regionale n. 26 del 5 novembre del 1985, il Corpo forestale ha ampliato notevolmente le proprie competenze, inizialmente indirizzate alla vigilanza su caccia, pesca, pascolo. Oggi, abbraccia tutti i problemi ambientali, l'urbanistica, il paesaggio, i beni demaniali e quelli della salute pubblica, investendo, dunque, le competenze di vari assessorati. È una struttura diffusa su tutto il territorio regionale, che opera attraverso 7 servizi territoriali, 82 stazioni forestali, 10 basi navali».

Recentemente, il Corpo Forestale e di Vigilanza ambientale è passato alle dirette dipendenze della Presidenza della Giunta. Il concorso sarà espletato secondo le disposizioni previste dalla legge istitutiva, e si articolerà in una prova scritta, una prova orale-pratica e, per i candidati risultati idonei, in un corso di formazione presso la Scuola Forestale regionale o in un altro istituto pubblico.

Per l'acquisizione delle domande di partecipazione, considerato l'elevato numero previsto, la Regione si è dotata di una piattaforma informatica, sardegna.concorsismart.it. Le domande potranno essere inoltrate a partire dal 22 ottobre al 23 novembre 2021. Tutti i dettagli sono pubblicati sul Buras. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes