Oggi i sindaci in Consiglio regionale

Nell’aula della commissione sanità il confronto dopo le proteste nei territori

CAGLIARI. Oggi è il giorno dei sindaci in Consiglio regionale. Dopo le proteste in piazza e i comunicati di fuoco sulle emergenze negli ospedali e nella sanità in genere, sono stati convocati dalla commissione salute. Perché, come ha sottolineato il presidente della stessa commissione, Antonio Nico Mundula, Fdi, è «arrivato il momento di ragionare insieme sullo stato della salute nei territori». A sollecitare il confronto erano stati, con un documento firmato anche dai presidenti Emiliano Deiana e Andrea Soddu, l’Associazione dei Comuni e il Consiglio delle autonomie locali. La convocazione è arrivata e oggi sarà in due momenti. Nella prima i consigli regionali ascolteranno le rivendicazioni dei sindaci del Centro-Nord, nella successiva quelle dei Comuni del Sud Sardegna. «Saranno due confronti importanti – sottolinea il presidente della commissione sanità per condividere strategie e sforzi, individuando sin dall’inizio gli interventi, urgenti e di prospettiva, in grado di interrompere la pericolosa deriva intrapresa dalla sanità e invertire senza indugio la rotta». A tener banco sarà soprattutto la situazione dell’ospedale San Francesco di Nuoro, dopo che più volte, in queste ultime settimane, diversi reparti hanno rischiato la chiusura per mancanza di medici. Solo all’ultimo momento il pericolo è stato scongiurato col trasferimento di personale da altre strutture sanitarie. Ma a essere in affanno sono anche gli altri ospedali: da Oristano a Sorgono, da San Gavino a Isili, a La Maddalena. In tutti i Comuni l’allarme ha superato più volte il limite di guardia fino a sfociare nella recente marcia per la salute del 24 settembre a Cagliari, con migliaia in piazza, tantissimi i sindaci, per denunciare «lo stato comatoso della sanità pubblica». Che era in crisi prima della pandemia, poi la situazione è peggiorata dopo esserci lasciati alle spalle l’emergenza sanitaria. Fino al punto che il presidente della commissione ha scritto in un recente comunicato: «È drammatica la situazione in cui versa il sistema sanitario regionale». Intanto Cgil, Cisl e Uil hanno organizzato altre due marce per la sanità: martedì 9 novembre a San Gavino, sabato 13 novembre a Nuoro.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes