Continuità aerea, bando complesso ma si va avanti

L'asssessore Todde durante la riunione in commissione

Il nuovo sistema che partirà da maggio 2022  illustrato alla IV commissione regionale dall'assessore Todde

CAGLIARI. Il nuovo bando della continuità aerea per la copertura dei voli agevolati da e per la Sardegna, per i prossimi due anni a partire da maggio 2022, sarà pubblicato a breve. Lo ha assicurato l'assessore dei Trasporti Giorgio Todde illustrando il documento in quarta commissione dove è arrivato il parere favorevole ma con il voto contrario delle opposizioni.

«Noi siamo qui per garantire la massima trasparenza e chiarire ogni dubbio - ha spiegato affiancato dalla dg dell'assessorato Gabriella Massidda e dall'advisor Oxera, rappresentato da Roberto Alimonti - Abbiamo equiparato chi viaggia per lavoro ai residenti, sotto il profilo tariffario. E abbiamo ottenuto che sotto i due anni si viaggi gratis e che da due a undici anni ci sia uno sconto. Avremo anche due posti a livello di trasporto sanitario».

Gabriella Massidda ha sottolineato che l'iter del bando è complesso: «Abbiamo impiegato mesi soltanto per far comprendere le esigenze della Sardegna al Governo e soprattutto alla Commissione europea - ha spiegato - Considerando la scarsità di risorse umane a disposizione possiamo dire che abbiamo fatto un miracolo».

Alimonti ha ripercorso le tappe del rapporto con la Commissione Ue: «I funzionari paragonavano le rotte della Sardegna a Manchester-Bruxelles, senza rendersi conto che questa è una grande Isola. Abbiamo dovuto produrre studi e protocolli, per farci capire. Non è stato nemmeno facile stimare la domanda di volo proprio durante la pandemia».

L'advisor ha inoltre ricordato che il bando contiene «una clausola che porta a una revisione del contratto in caso di rialzo o ribasso della domanda di volo». Infine una precisazione di Gabriella Massidda, scaturita da una domanda del capogruppo dei Progressisti Francesco Agus a proposito dei servizi attualmente offerti da Volotea: «Sono in attivazione i servizi di trasporto dei minori non accompagnati, dei barellati, del trasporto di farmaci radioattivi e delle urne mentre a breve avremo notizia del trasporto dei feretri. Ovviamente non saranno servizi gratuiti, così come non lo erano prima». (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes