Covid in Sardegna, Gimbe: nel Nuorese il maggior numero di casi, terapie intensive al livello di guardia

L'osservatorio della Fondazione nella settimana 5-11 gennaio

CAGLIARI. Aumentano quasi del doppio (47,7%) i nuovi casi Covid in Sardegna. Lo evidenzia la Fondazione Gimbe registrando, per la settimana da 5 all'11 gennaio, una performance in peggioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (1056) rispetto alla settimana precedente. Le situazioni di maggiore criticità riguardante l'incidenza per 100mila abitanti si trovano nel Nuorese con 1.081 casi e nell'Oristanese con 729. Seguono la provincia di Sassari con 536, la città metropolitana di Cagliari con 397 e il Sud Sardegna con 336.

Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica (13,5%) mentre sono sopra soglia di saturazione i posti letto in terapia intensiva (13,7%) occupati da pazienti Covid-19. Gimbe ha anche calcolato il numero di posti letto disponibili che, in caso di occupazione da parte di pazienti positivi, porterebbe la Sardegna in zona arancione e in zona rossa, al netto di eventuale incremento dei posti letto che rimane nell'autonomia regionale: nel primo caso sono 265 in area medica e 13 nelle intensive, per la zona rossa 425 e 33. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes