Appello di Indipendentisti ed ex M5S: "Basta super green per i viaggi dei sardi"

Sollecitazioni al presidente della Regione Solinas per varare un'ordinanza come quella che in Sicilia ha dato il via libera ai non vaccinati per salire sui traghetti per la penisola 

CAGLIARI. Dopo l'iniziativa del presidente della Regione Sicilia Musumeci che con un'ordinanza ha permesso i viaggi dei siciliani non vaccinati (ma con un tampone negativo) da e per la penisola con i traghetti, anche in Sardegna si levano diverse voci per protestare contro il governo italiano e sollecitare il presidente Solinas a muoversi in questa direzione.

INDIPENDENTISTI. Dopo avere presentato un esposto alla Procura della Repubblica a Sassari per segnalare che le disposizioni del Governo italiano comportano la «clamorosa violazione del diritto di circolare liberamente riconosciuto dalla Carta dei diritti dell'Unione Europea e dalla stessa Costituzione italiana», iRS, ProgReS e Torra hanno attivato i propri contatti internazionali inviando una lettera agli eurodeputati baschi, catalani e irlandesi per sollecitare un intervento.

«Spesso voi deputati europei ci avete assicurato che nel momento del bisogno avreste portato nel Parlamento la voce del popolo sardo - scrivono a Chris Macmanus, irlandese dello Sinn Féin e Pernando Barrena, basco di EH Bildu, appartenenti al gruppo europeo del GUE/ NGL, ad Antoni Comín, Clara Ponsatí e Carles Puigdemont, catalani di Junts per Catalunya e a Diana Riba e Jordi Solé, catalani di Esquerra Republicana de Catalunya, appartenenti al gruppo europeo EFA/ALE - Questo momento è arrivato. Abbiamo bisogno del vostro aiuto perché lo Stato italiano ha varato nuove regole anti-Covid che impediscono a più di duecento mila sardi di muoversi liberamente sul territorio dello Stato a differenza di quello che possono fare gli italiani». Intanto gli indipendentisti sardi spronano anche il governatore sardo Christian Solinas dopo l'ordinanza firmata dal presidente siciliano Musumeci che consente a chi è in possesso del semplice «Green Pass» l'accesso ai mezzi pubblici per attraversare lo Stretto di Messina.

«L'iniziativa siciliana rende ancor più scandaloso l'immobilismo del presidente sardo Christian Solinas - dicono in una nota - e della sua inesistente opposizione che fino ad ora non hanno detto una parola su questa discriminazione ai danni di più di duecentoventimila sardi».

EX PARLAMENTARI CINQUESTELLE. In una nota i deputati sardi di Alternativa ed ex pentastellati, Emanuela Corda, Andrea Vallascas e Pino Cabras, rivolgono un appello alla Regione Sardegna alla luce di quanto disposto dal presidente della Regione Sicilia per i collegamenti marittimi ai siciliani privi del green pass rafforzato.«Dato il totale e imbarazzante disinteresse di questo Governo che si rifiuta di prendere in considerazione gli enormi disagi causati agli abitanti sardi senza super green pass _ sottolineano_, chiediamo urgentemente che il presidente della Regione Christian Solinas intervenga con un'ordinanza immediata e garantisca la libertà di spostamento da e per l'Isola con normale green pass». 

«Non si possono penalizzare in questo mondo i cittadini  _ concludono i tre parlamentari isolani _. Si segua l'esempio della Sicilia e Solinas intervenga subito per fermare questa vergogna».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes