regione

Un ex paziente divenne il suo assassino

Raimondo Gaspa, condannato a 30 anni di carcere

Raimondo Gaspa molestana Monica Moretti da mesi: "ma lei non voleva saperne di me"


23 giugno 2022


SASSARI. Disoccupato, in fase di separazione dalla moglie, padre di un bambino disabile, 31 anni, da un paio di mesi ossessionato da Monica Moretti. Raimondo Gaspa, lo stalker che la mattina del 23 giugno uccise la giovane urologa, infierendo su di lei con 51 coltellate, disse agli investigatori della squadra mobile che lei l'aveva respinto: «La chiamavo, non voleva conoscermi. Mi sono innamorato all'ospedale ma lei non voleva saperne di me. E allora ho deciso di andare a casa sua».

Una lunga confessione arrivata a poco più di 48 ore dal delitto: Gaspa fu inchiodato alle sue responsabilità dalla sua voce registrata nella segreteria telefonica di Monica Moretti. L'uomo cercò di cancellare le tracce dando fuoco all'appartamento in via Amendola e portando via l'apparecchio telefonico: pensava che la segreteria fosse contenuta all'interno, ignorava che si trattasse di un servizio centralizzato, il Memotel. I tabulati della Telecom non gli lasciarono scampo quando già il cerchio delle indagini si era stretto intorno a lui.

Gli investigatori raccolsero centinaia di testimonianze, incrociarono nomi, indicazioni e sospetti e le attenzioni si concentrarono sul giovane disoccupato che a maggio era stato ricoverato in Urologia, nel reparto dove lavorava la Moretti, e dal quale sembrava non volesse più andare via nonostante stesse benissimo. Fu un infermiere a fornire l'informazione chiave: «Chiede sempre della dottoressa Moretti, quando è di turno, dove abita.....».

La mattina del delitto entrò nel palazzo di via Amendola e staccò il contatore della luce. Quando Monica aprì la porta di casa per capire cosa fosse successo lui entrò di soppiatto. Monica provò a farlo ragionare, fumò una sigaretta con lui. Ma non cedette di fronte alla sua insistenza. E lui la uccise. Nel 2004 Raimondo Gaspa fu condannato all'ergastolo. L'anno dopo la Cassazione annullò la sentenza della Corte d'appello e stabilì la pena di 30 anni. L'assassino di Monica Moretti potrà lasciare il carcere nel 2032. (si. sa.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.