La Nuova Sardegna

I dati

Meno morti per incidenti sulle strade della Sardegna nel 2022

di Luciano Onnis
Meno morti per incidenti sulle strade della Sardegna nel 2022

Il bilancio della polizia stradale

19 gennaio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Meno morti per incidenti sulle strade dell’isola nel 2022, ma aumentano gli illeciti compiuti dai conducenti alla guida di veicoli e motoveicoli. Dall’inizio del 2021 al 31 dicembre 2022, il Compartimento Polizia Stradale della Sardegna, coordinato dal vice questore Giovanni Marziano, ha effettuato 12.084 pattuglie di vigilanza stradale. In particolare, rispetto al 2021, sezioni e distaccamenti territoriali, hanno potenziato i servizi di controllo delle velocità, effettuando 675 servizi con misuratori di velocità (+8,5%). Nel corso dei servizi di vigilanza sono state contestate 30.464 infrazioni al codice della strada (+11,5%), di cui 4.056 per eccesso di velocità (+21,7%) e decurtati 61.457 punti patente (+13,2%). Nell’anno sono stati intensificati anche i controlli sull’uso dei sistemi di ritenuta (uso delle cinture di sicurezza dei conducenti e passeggeri), nel corso dei quali sono state contestate 3.547 infrazioni (+22,7% rispetto al 2021), e sull’uso del telefono cellulare durante la guida, dove sono state accertate 991 infrazioni (+20,1%).

Attività di controllo. Anche nel corso 2022, particolare attenzione è stata posta all’attività di controllo delle condizioni psicofisiche dei conducenti dove, soprattutto nella seconda parte dell’anno, sono stati dedicati specifici servizi con apparecchiatura Drug test in collaborazione con personale medico della Polizia di Stato: sono stati sanzionati per guida in stato di ebbrezza 807 conducenti (+34,5 rispetto al 2021) e 18 (+38,4%) per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. I documenti ritirati nell’anno 2022 sono stati 2.632 patenti di guida (+33%) e 1.308 carte di circolazione (+5,3%). In particolare, rispetto all’anno precedente sono rimasti costanti gli incidenti stradali rilevati mentre hanno subito una sensibile flessione i sinistri con feriti (-12%), quelli con esito mortale (-7,1%) nonché i decessi (-13,3%).

Operazione “Stragi del sabato sera”. Per tutto l’anno 2022, per contenere il fenomeno infortunistico delle “stragi del sabato sera”, la Polstrada ha attivato e potenziato nei week end, 277 servizi di controllo, con un impiego di oltre 400 pattuglie. Nel corso dell’attività sono stati controllati con etilometri e precursori, 2.162 conducenti, di cui 1.684 uomini e 478 donne. Il 13% è risultato positivo al test di verifica del tasso alcolemico (244 uomini e 38 donne). Sono state deferite all’autorità giudiziaria 266 persone per guida in stato di ebbrezza e 2 per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope. Infine, so-no stati sequestrati 38 veicoli di cui 16 ai fini della confisca.

Attività di Polizia Giudiziaria. Nel corso di operazioni di polizia giudiziaria, sono state tratte in arresto o sottoposte a fermo di P.G. 11 persone e denunciate 725, in particolare per violazioni connesse a illeciti in materia ambienta-le e inerenti la circolazione stradale. In tali operazioni sono state controllate 7562 persone, sequestrati 54 autoveicoli, mentre quelli rinvenuti a seguito di furto sono stati 3. I controlli agli esercizi pubblici che hanno interessato autodemolitori, officine meccaniche, autocarrozzerie e agenzie di pratiche auto sono stati 67 e hanno consentito di accertare 7 violazioni amministrative.

Attività d’informazione sui temi della sicurezza stradale. La Polizia Stradale ha continuato a fornire il proprio contributo per l’informazione e la diffusione delle tematiche sulla sicurezza stradale presso le scuole primarie e secondarie in tutte le province della Sardegna. Proprio i giovani sono stati destinatari della campagna educativa, realizzata in collaborazione con il “Pullman Azzurro” della Polizia di Stato, una vera e propria aula didattica itinerante che, con il simulatore di guida, il percorso di ebbrezza ed altri strumenti interattivi avvicina i giovani alla cultura dell’educazione stradale con attività formative sempre nuove ed efficaci.

In Primo Piano
Il caso

Siccità, sale la tensione nell'isola: ora si spara

di Sergio Secci
Le nostre iniziative