La Nuova Sardegna

Trasporti

Continuità territoriale, confermata la legittimità della procedura negoziata per Alghero

Continuità territoriale, confermata la legittimità della procedura negoziata per Alghero

Ultima scadenza il 14 febbraio per l’eventuale accettazione senza compensazione e senza esclusiva

30 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Confermata la legittimità della procedura negoziata, pienamente aderente al diritto italiano e europeo, per l’assegnazione delle rotte della continuità territoriale da e per Alghero con gli aeroporti di Roma e Milano - a seguito della mancata presentazione di offerte in occasione dell’ultima gara, conclusa lo scorso 30 dicembre 2022 - si è stabilito di fissare al 28 ottobre 2023 il termine dell’assegnazione delle rotte gravate dall’imposizione degli oneri di servizio pubblico e ricalcolando coerentemente gli importi posti a base d’asta.
Alla luce di queste modifiche si rende necessario procedere con la riapertura dei termini della procedura: lunedì 6 febbraio 2023 per l’iscrizione alla piattaforma SardegnaCAT; lunedì 13 febbraio 2023 per la presentazione delle offerte e martedì 14 febbraio 2023 per l’eventuale accettazione senza compensazione e senza esclusiva.
Entro ottobre 2023 saranno aggiudicati invece i nuovi servizi a seguito di una nuova gara europea per i collegamenti aerei Alghero-Roma-Alghero e Alghero-Milano-Alghero, tenendo conto che, in caso di assegnazione delle rotte con compensazione ed esclusiva, i tempi di pubblicazione del bando sono stabiliti dal vigente regolamento comunitario 1008/2008, in sei mesi almeno.

«La soluzione adottata – dichiara l’assessore regionale dei Trasporti, Antonio Moro – consente di garantire, nell’immediatezza e senza interruzione, i voli da e per Alghero fino all’inizio della prossima programmazione invernale e allo stesso tempo soddisfa la richiesta avanzata dalla Direzione generale Trasporti della Commissione europea, affinché si proceda con una nuova gara per l’assegnazione definitiva delle rotte in continuità fino al 26 ottobre 2024».

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative