La Nuova Sardegna

La sentenza

Consulta, bocciata la normativa sarda sul sul numero di mandati consecutivi dei sindaci

Consulta, bocciata la normativa sarda sul sul numero di mandati consecutivi dei sindaci

I giudici della Corte costituzionale: “E’ il parlamento che decide in materia”

06 aprile 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Milano, 6 apr. (LaPresse) - È il legislatore statale, il Parlamento, a dove decidere sul numero massimo di mandati consecutivi dei sindaci. Lo ha stabilito la Corte Costituzionale, con la sentenza numero 60 del 2023, redattore Nicolò Zanon, che ha riconosciuto costituzionalmente illegittima la normativa della Regione autonoma Sardegna che consente quattro mandati consecutivi ai sindaci dei comuni con popolazione fino a tremila abitanti, e tre mandati consecutivi a quelli dei comuni con popolazione fino a cinquemila abitanti. La norma in questione - evidenzia la Consulta - contrasta con la disciplina statale (articolo 51, comma 2, del testo unico sugli enti locali, in vigore dal 14 maggio 2022), in forza della quale i sindaci dei comuni con popolazione inferiore a cinquemila abitanti possono svolgere tre mandati consecutivi e i sindaci degli altri Comuni. lpr/fed
In Primo Piano
Lo choc

Sassari, maxi bolletta da mezzo milione: Abbanoa pignora i conti correnti

di Davide Pinna
Le nostre iniziative