La Nuova Sardegna

Vela

World Series addio: Cagliari perde le regate

di Andrea Sini
World Series addio: Cagliari perde le regate

La Regione ritira il finanziamento da 6 milioni per l’evento con Luna Rossa protagonista

09 aprile 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Cambia il vento, cambiano i programmi, spariscono i finanziamenti. E un evento tanto atteso si allontana definitivamente da Cagliari e dalla Sardegna. Gli scafi dell’America’s Cup, che nel mese di ottobre si sarebbero dovuti sfidare nelle acque del Golfo degli Angeli per le Ac World Series, virano da Cagliari e puntano le prue verso le coste della Spagna.

L’assessore regionale al Turismo, Gianni Chessa, ha infatti comunicato ufficialmente al board che organizza l’evento, che la Regione Sardegna ha deciso di tornare sui propri passi e de-finanziare la manifestazione, per la quale erano stati stanziati 6 milioni di euro, a causa “dell’interesse venuto meno” da parte della Regione stessa. All’origine della decisione, abbastanza clamorosa, l’accordo degli organizzatori con la città catalana di “Vilanova i la Geltrú”, dove è stata fissata la sede delle prime pre-regate, in programma dal 14 al 17 settembre di quest’anno. A questo punto, le regate di Cagliari, che erano state fissate per il 12-15 ottobre, avrebbero perso il privilegio di “aprire la manifestazione”. Un fatto che avrebbe convinto l’assessore Chessa a non considerare più interessante, o comunque vantaggioso, sostenere l’iniziativa con un finanziamento così cospicuo, perché non più così importante a livello mediatico e di visibilità. Era stato calcolato che il ritorno a livello di indotto, a fronte dei 6 milioni investiti, potesse superare i 14 milioni. A Cagliari resta la base di Luna Rossa.

«Ci era stato garantito che quella di Cagliari sarebbe stata la prima tappa europea – ha spiegato in serata l’assessore Chessa –. Abbiamo avviato l’iter burocratico dopo avere avuto rassicurazioni davanti a testimoni in uno studio legale sardo, e intanto abbiamo sempre garantito la copertura economica richiesta. Poi abbiamo saputo indirettamente della scelta di Vilanova e a quel punto abbiamo chiesto spiegazioni all'America's cup. I patti erano chiari e la dignità della Sardegna non si tocca».

Scontate le reazioni a livello politico, e non solo. I primi a intervenire sono stati i componenti del gruppo dei Progressisti del Consiglio regionale, che hanno annunciato che nei prossimi giorni presenteranno «una dettagliata richiesta di accesso agli atti rispetto alla gestione della tappa cagliaritana dell’”AC World Series” dell’America’s cup. La vicenda – sostengono – appare, almeno da quando si apprende, segnata da un inaccettabile pressappochismo. A cui si aggiunge una mancanza, ormai cronica quando si parla di assessorato al Turismo, di condivisione e di trasparenza. È nostra intenzione fare piena luce sulla questione così come stiamo contribuendo a fare su tutte le attività connesse con la spesa e la programmazione turistica regionale».

«L’assessore si è indispettito – rincara la dose il gruppo del Partito democratico in consiglio regionale –, la legge (di finanziamento dell’evento, ndr) diventa lettera morta, e Luna Rossa se ne va. Noi crediamo che questo sia un grave danno per Cagliari e per la Sardegna, sul piano dell’immagine e sul piano economico, stante la mancata ricaduta locale, calcolata in 14,28 milioni di euro. Noi denunciamo l’ennesimo buco nell’acqua, con ingenti risorse pubbliche destinate al nulla, in ragione di una visione miope che lascia la Sardegna, ancora una volta, in balia degli arbiitrii e dei proclami, senza risultati tangibili per l’economia del turismo. Per questo, chiediamo all’assessore al Turismo che riferisca in Consiglio, e che renda le ragioni di questa incresciosa vicenda».


 

In Primo Piano
Politica

Sassari, il primo discorso di Giuseppe Mascia: «È venuto il momento della responsabilità: le priorità sono lavoro e salute»

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative