La Nuova Sardegna

La proposta

La Lega: «Ingaggiamo i cacciatori nella nuova campagna antincendi»

La Lega: «Ingaggiamo  i cacciatori nella  nuova campagna antincendi»

La proposta di legge in Consiglio regionale. L’assessore Porcu è d’accordo

24 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari I cacciatori devono far parte della task force contro gli incendi. A ipotizzarlo è la proposta di legge presentata da Andrea Piras, consigliere regionale della Lega, e messa all’ordine del giorno della commissione “Governo del territorio” presieduta da Giuseppe Talanas (Forza Italia). I primi pareri favorevoli sono arrivati dall’assessore all’ambiente, Marco Porcu, dal direttore generale della Protezione civile, Antonio Belloi, e anche da diversi sindacati. Però prima del voto finale e del successivo passaggio in Aula, ci sarà un secondo e decisivo confronto.

L’ipotesi La proposta di legge prevede il coinvolgimento dei cacciatori nella segnalazione degli incendi, con a monte il coordinamento del Corpo forestale e della Protezione civile. È previsto per ciascun cacciatore un gettone di 25 euro e che di fatto sarà il rimborso della tassa annuale pagata alla Regione. Rimangono comunque da chiarire ancora alcuni aspetti finanziari e soprattutto quale dovrà essere l’effettivo ruolo assegnato ai cacciatori nella campagna antincendi.

Il via libera Per l’assessore dell’ambiente, Marco Porcu, «la collaborazione tra Regione e cacciatori va avanti da anni e la legge sarebbe un sorta di sigillo». Secondo la Protezione civile: «È una proposta interessante che ci consentirebbe aumentare le forze in campo». Favorevoli alla proposta si sono dichiarati anche i sindacati Fp-Cgil, Fesal, Ful, Uil-Fpl e Saf. Tutti hanno sollecitato la firma di un protocollo tra le associazioni dei cacciatori e il Corpo forestale, per garantire il coordinamento delle operazioni di prevenzione. «La concertazione è fondamentale – ha detto Gianluca Pinna (Fesal) – i cacciatori conoscono bene il territorio e daranno un contributo utilissimo». Da Renato Mura (Fp Cgil) è arrivato l’invito a prevedere azioni mirate a seconda delle zone, per coprire soprattutto quelle che oggi non sono presidiate dalle vedette. Carmelo Prestileo (Uil-Fpl) ha suggerito di estendere «la partecipazione dei cacciatori a tutto il periodo della campagna antincendi, anziché concentrarla in una sola giornata». Chissà se prima del voto finale in commissione a qualche consigliere regionale verrà in mente di chiedere semmai un parere anche alle associazioni ambientaliste.

In Primo Piano
Tribunale

Uccise i suoceri a Porto Torres, il pm chiede l’ergastolo per Fulvio Baule: «Ha agito con crudeltà»

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative