La Nuova Sardegna

Arcipelago Sardegna
Appuntamenti

Musica, libri, archeologia e arte: un fine settimana ricco di eventi con la Fasi


	Lo scrittore Piergiorgio Pulixi
Lo scrittore Piergiorgio Pulixi

Da Piergiorgio Pulixi che presenta “Stella di mare” al Circolo di Alessandria alla proiezione a Ciampino del documentario “Il club dei centenari”

10 novembre 2023
8 MINUTI DI LETTURA





Alessandria Parte da Alessandria e attraversa l’Italia, un ricco fine settimana di eventi organizzati dai Circoli degli emigrati della Fasi, la Federazione delle associazioni sarde in Italia. Musica, archeologia, sport, arte, degustazioni di prodotti dell’isola, conferenze, feste e presentazioni di libri.

Apre le danze in questi minuti (oggi 10 novembre 2023) il Circolo culturale "Su Nuraghe" di Alessandria, che ospita, negli spazi della sede sociale (via Sardegna, 2), lo scrittore Piergiorgio Pulixi. In questa occasione sarà presentato il suo nuovo libro "Stella di mare".

A seguire, questi gli altri appuntamenti del week-end.

  • Il circolo "Dimonios" Abruzzo e Molise ripropone, a Villanova di Cepagatti, ogni venerdì alle ore 21, le lezioni di ballo e canto sardo tenute dal maestro e vicepresidente dell’associazione Franco Becconi. Il corso è aperto a tutti, giovani e adulti, accomunati dalla voglia di imparare nuovi passi e cimentarsi con il canto. Non è riservato esclusivamente a chi è sardo o discendente.
  • Domani sabato 11 novembre 2023 alle ore 9 il Coordinamento Giovani Fasi racconterà, ai giovani ragazzi dell'Istituto I.I.S. G. Asproni di Iglesias, il progetto Next Generation Fasi che punta a fornire una rete di supporto a tutti i giovani emigrati che si spostano lontano dall’isola per lavoro o per studio.
  • Sabato 11 novembre 2023, dalle 10:30 alle 18, a Padova nella sua sede sociale (via delle Piazze 22) il circolo culturale sardo "Eleonora d'Arborea" inaugura la mostra "Feminas" di Angela Spano.
  • In occasione della trasferta del Cagliari calcio a Torino per il campionato di serie A contro la Juventus in programma domani sabato 11 novembre 2023, ritornano gli appuntamenti dedicati ai tesori del Sinis della Fondazione Mont'e Prama in collaborazione con Cagliari calcio e la Federazione delle associazioni sarde in Italia. Alle ore 11 nella sala conferenze del Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6) conferenze, dibattiti e iniziative promozionali dedicati ai Giganti di Mont’e Prama. Si parte con la conferenza "Giganti e fate. Un viaggio nell'archeologia preistorica della Sardegna" a cura di Giorgio Murru e Nicola Castangia per proseguire con "Il parco archeologico naturale della penisola del Sinis" a cura di Ilaria Orri. La mattinata sarà aperta dai saluti di Christian Greco, direttore del Museo Egizio, Giuseppe Fasolino, Assessore della Programmazione e del Bilancio della Regione Autonoma della Sardegna, Anthony Muroni, presidente della Fondazione Mont'e Prama, Tommaso Giulini, presidente del Cagliari calcio, e Bastianino Mossa, presidente della Fasi.
  • Sabato 11 novembre 2023, dalle 14 alle 18 presso il Museo Civico di Erba la mostra "Sardegna itinerante. Un piccolo viaggio tra le civiltà nuragica e punica", realizzata a cura del Museo archeologico nazionale di Cagliari, della Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio e Varese e del Museo Civico di Erba, con l’esposizione al pubblico di reperti archeologici di proprietà statale provenienti dal Museo nazionale di Cagliari e dalla “Collezione Giardini” che verranno concessi in prestito al Museo civico di Erba.
  • Sabato 11 novembre il circolo culturale sardo "Sa domu sarda" organizza a Cremona la partecipazione alla 26esima edizione della Festa del torrone dei Mamuthones, per la prima volta nella cittadina lombarda. Sarà un sabato all'insegna della tradizione sarda quello che vede giungere a Cremona i Mamuthones. 
  • Sabato 11 novembre alle ore 16:30, nella sede sociale in via Annone 4/D a Roma, l'associazione Acrase Maria Lai organizza un incontro dedicato alla lingua sarda. La professoressa Giulia Murgia parlerà di una sperimentazione dell’Università di Cagliari sulla certificazione della conoscenza della lingua sarda e Maria Vittoria Migaleddu illustrerà le esperienze e la ricerca internazionale sull’insegnamento del sardo a scuola. Introduce Maria Nives Cabizzosu, presidente Acrase, coordina i lavori Maria Eugenia Cadeddu (CNR Roma).
  • Sabato 11 novembre 2023, dalle 17 alle 19 prosegue a Bolzano il progetto "Lavorare lontano dalla Sardegna per la Sardegna. Corsi di formazione per diventare sommelier (I livello), il percorso formativo sviluppato da quattro circoli Fasi – uno per ogni circoscrizione della Federazione – dell'Associazione Cuncordu di Gattinara, del circolo Marchirolo Giommaria Angioy, del circolo Eleonora d'Arborea di Bolzano e dell'Associazione culturale sardi in Toscana che è anche capofila del progetto. Dopo una formazione generale sulle tecniche di assaggio, conoscenza e presentazione del vino con la partecipazione attiva ai corsi dell’Associazione italiana sommelier (per i selezionati dell'Associazione Cuncordu e dell'Acsit) e Organizzazione nazionale assaggiatori di vino (per i selezionati del circolo Giommaria Angioy) e la giornata formativa sui prodotti sardi con Slow food e Wine experience, iniziano gli eventi promozionali sui vini sardi realizzati dagli aspiranti sommelier. Sabato 11 novembre, a partire dalle ore 17, il circolo Eleonora d'Arborea di Bolzano propone, nella sede sociale in via Palermo 87, un evento di degustazione. Insieme a Barbara Bruno, Gabriella Murru e Luisa Mascia saranno presentati tre vini appartenenti ai due vitigni principali della nostra isola: vermentino e cannonau. Sarà possibile degustare il Cannonau di Sardegna Doc rosato della cantina di Dolianova, il Cannonau di Sardegna Doc, rosso delle Tenuta Asinara e il Vermentino di Sardegna Doc delle Tenute Delogu. Ogni vino sarà accompagnato da prodotti sardi forniti da SardaTellus.it.
  • Sabato 11 novembre alle ore 17.30 nella sede UnAR (via Aldrovandi 16, Roma) il Gremio dei sardi di Roma propone la presentazione del libro "I libri si sentono soli" di Luigi Contu.
  • Sabato 11 novembre 2023, a partire dalle 18, presso la sala teatro della Casa di Quartiere Saffi in via Lodovico Berti 2/10, approda a Bologna il cinema sociale di Karim Galici: il Circolo Sardegna, in collaborazione con l’associazione Cittadini del Mondo Odv, vi invita calorosamente alla proiezione dei cortometraggi del regista, drammaturgo e manager culturale cagliaritano, ospite della serata e presente in sala per incontrare il pubblico bolognese.
  • Sabato 11 novembre dalle ore 20 il circolo culturale "Quattro Mori" di Ostia propone al ristorante "Al Bajniero" (via Felice Caronni 79-81) una serata dedicata a balli e suoni tipici della terra di Sardegna. Protagonista dell'evento il gruppo folk “Lu Rizzatu caragnanesu” accompagnato da Paolo Canu all’organetto diatonico. Questo gruppo è noto per la sua passione e abilità nel preservare e diffondere la tradizione musicale sarda. Composto da talentuosi musicisti e danzatori, "Lu Rizzatu caragnanesu" offre un'esperienza coinvolgente e autentica durante le loro esibizioni. La loro musica è caratterizzata da ritmi vivaci e melodie tradizionali, che catturano l'essenza della cultura sarda.
  • Domenica 12 novembre, a partire dalle ore 11:30, l'associazione culturale sarda Shardana di Perugia, in collaborazione con l'Associazione Aper 90 di Capocavallo (Perugia), ha organizzato una giornata all'insegna della poesia, del folklore e dell'enogastronomia sarda. L'evento si apre con la presentazione del libro "Chentu poetas" di Andrea Nonne. «Il volume, appena pubblicato dalla casa editrice Domus de janas, è un’opera imponente di 546 pagine che promette di lasciare un’impronta indelebile. Non c’è dubbio che questo libro si distinguerà per la vastità della ricerca che racchiude e per la bellezza dei versi che riporta alla luce, offrendo ai lettori una preziosa finestra sulla ricca tradizione poetica di Fonni. Il libro, completamente scritto in sardo, offre un affascinante viaggio attraverso tre secoli di produzione poetica fonnesa. Andrìa Nonne ha compiuto un’impresa eccezionale, riassumendo questa ricca tradizione attraverso le vite e le opere di cento poeti, da Matteu Mureddu “Vrammentu”, vissuto nel XVIII secolo, al giovane Davide Mureddu “Sonaggia”, classe 1994. L’autore ha dedicato anni alla ricerca, attingendo a documenti ufficiali e testimonianze orali tramandate di generazione in generazione. Il risultato è un’antologia che abbraccia quattordici diversi sistemi strofici, dalle duine alle modas, offrendo così una visione completa e autentica della poesia fonnesa nel corso dei secoli» scrive Matteo Cambuli su unicaradio.it. A seguire spettacolo del tenore "Untana Vona" di Orgosolo e delle coppie di ballo del gruppo "Amici del Folklore" di Nuoro con balli della tradizione sarda accompagnati dalla musica dell'organetto.
  • Domenica 12 novembre alle ore 16, a Cinisello Balsamo, nella sede sociale, il circolo culturale sardo Amis “Emilio Lussu” organizza la presentazione del libro "Attitatores e attitos. Pianto rituale in Sardegna" di Lucia Preiata.
  • Domenica 12 novembre 2023, alle ore 16:30 presso il cinema "Il piccolissimo" di Ciampino, l'associazione “Grazia Deledda”, con il patrocinio della Regione autonoma della Sardegna e del Comune di Ciampino, organizza la proiezione del documentario "Il club dei centenari"" del regista Pietro Mereu. Saranno state le mani maschili nodose e forti nei lavori dell’orto, o quelle femminili gentili ed esperte nella tessitura, oppure le profonde rughe del viso, antiche e affascinanti come su Gorropu, ad aver stregato il regista e autore televisivo Pietro Mereu, ispirandolo ad occuparsi di longevità? Girato nel 2015 in Ogliastra, in occasione di Expo Milano 2015, una delle 4 Blue Zone del pianeta – luoghi in cui la speranza di vita è considerevolmente più alta rispetto alla media mondiale –, il documentario tratta appunto il tema della longevità, un patrimonio da studiare e valorizzare. In modo particolare, Pietro Mereu, originario proprio dell’Ogliastra – Lanusei con madre di Urzulei, cuore della Zona Blu –, conoscendo territorio, cultura e lingua, entra nelle case dei centenari, li conosce, li ascolta e ce li presenta, raccontandoci la loro storia, la loro testimonianza di vita, passata e presente. E salvando e regalandoci questa preziosa documentazione che aiuterà gli studiosi di scienza, cultura e benessere a scoprire i segreti della longevità. Dalla seconda edizione del Longevity Fest, format ideato e prodotto dal nostro Mereu, svoltosi a Porto Cervo il 31 agosto scorso, è emerso che i fattori genetici sono sicuramente importanti per vivere più a lungo, ma ancora di più lo è il vivere in piena armonia con la natura, con uno stile di vita senza stress, con ritmi lenti, che comprenda attività fisica intesa come non sedentarietà, qualità dell’aria e dell’acqua, genuinità dei prodotti alimentari. E soprattutto, per vivere a lungo e meglio, è fondamentale avere relazioni serene, in una stretta rete sociale che sostenga le persone anziane nei loro bisogni e difficoltà. Ma in fondo, come confida un sereno e saggio centenario nel documentario, “l’unico segreto per campare 100 anni è non morire prima!”.
In Primo Piano
Scuola

L'assessora Ilaria Portas: «Niente smartphone in classe, ma la decisione va spiegata»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative