La Nuova Sardegna

Il ricordo

Sant’Antioco, la Brigata Sassari sulla tomba di Silvio Olla. Morì vent’anni fa nella strage di Nassiriya


	Ruggero Olla sulla tomba del figlio Silvio
Ruggero Olla sulla tomba del figlio Silvio

Il ricordo del maresciallo capo insieme ai familiari e al sindaco Ignazio Locci

12 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sant’Antioco Una rappresentanza di militari del 151esimo reggimento fanteria Sassari, oggi domenica 12 novembre, si è recata sulla tomba del maresciallo capo Silvio Olla, il sottufficiale 32enne della Brigata Sassari rimasto ucciso, vent’anni fa esatti, nella strage di Nassiriya, in Iraq. Accanto ai familiari di Olla, tra cui il padre Ruggero (qui l’intervista), il sindaco di Sant’Antioco Ignazio Locci, il comandante della Brigata Sassari, il generale Stefano Messina, e il comandante del 151esimo reggimento, il colonnello Alessio Argese. Subito dopo la messa celebrata, nella chiesa di Nostra Signora di Bonaria, dal cappellano militare del 151esimo don Marco Zara.

Questa mattina, invece, si è svolta una cerimonia a Sassari davanti al monumento in ricordo dei morti di Nassiriya (qui il video), sempre in occasione della “Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”.

In Primo Piano
Vigili del fuoco

Dispersi un 25enne e due donne, ricerche senza sosta in provincia di Sassari

Le nostre iniziative