La Nuova Sardegna

N+
CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
Sei già registrato / abbonato? ACCEDI
L'intervista

Ruggero Olla, padre di Silvio, vittima dell’attentato di Nassiriya: «Tutti i giorni un pensiero fisso. Non ci può essere rassegnazione»

di Roberto Petretto
Ruggero Olla, padre di Silvio, vittima dell’attentato di Nassiriya: «Tutti i giorni un pensiero fisso. Non ci può essere rassegnazione»

Nel ventesimo anniversario della strage che costò la vita a 19 italiani

12 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Sassari È appena rientrato da un funerale, quello di un 20enne morto in un incidente stradale. Per Ruggero Olla il 12 novembre è destinato a restare un giorno triste, così come il 12 novembre di 20 anni fa quando a lui e alla moglie venene comunicato che il figlio Silvio era rimasto ucciso nell’attentato di Nassiriya.

«Quei sentimenti ce li ho ancora in gola - racconta con la voce ...

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative