La Nuova Sardegna

Elezioni regionali 2024
Elezioni 2024

Gianfranco Ganau non si ripresenta alle Regionali, forse si ricandida a sindaco di Sassari

Gianfranco Ganau non si ripresenta alle Regionali, forse si ricandida a sindaco di Sassari

Il Riformatore Michele Cossa lascia dopo tre legislature ed è possibile che possa puntare alle Europee

06 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Gianfranco Ganau del Pd e Michele Cossa dei Riformatori non si candideranno alle Regionali. Il primo l’ha annunciato nell’ultima direzione regionale del Partito Democratico, l’altro l’ha detto alla fine della conferenza stampa sul bilancio della commissione sull’insularità di cui è presidente. Per entrambi, però, la storia politica potrebbe proseguire su altri fronti. Insieme a Cesare Moriconi del Pd, Ganau e Cossa dovrebbero essere gli unici consiglieri in carica su 60 a non scendere in campo fra tre mesi.

Ritorno in Municipio? Eletto una prima volta nel 2014 e riconfermato cinque anni dopo, Gianfranco Ganau è stato presidente del Consiglio regionale nella legislatura quando al governo c’era il centrosinistra (giunta Pigliaru) mentre in questa che sta per concludersi, governata invece dal centrodestra, capogruppo del Partito Democratico. Dieci anni consecutivi, quindi, e per un terzo mandato in Consiglio si sarebbe potuto anche candidare, visto che il regolamento del Pd prevede un massimo di tre legislature per ciascun consigliere. È per questo motivo, infatti, che Cesare Moriconi, alla terza legislatura, non si ripresenterà alle Regionali, salvo che non chieda una deroga speciale al partito, ma non pare averne intenzione. La rinuncia di Ganau, invece, potrebbe essere motivata dall’intenzione di ricandidarsi sindaco a Sassari, dopo esserlo stato dal 2005 al 2014, quando per le comunali si voterà in primavera. Non c’è nulla di ufficiale sul futuro del consigliere regionale, ma il suo nome è già circolato come uno dei più probabili per il centrosinistra. Però gran parte della scelta, soprattutto per quanto riguarda la sua nomination, potrebbe dipendere dall’esito delle Regionali di febbraio e poi da quale sarà lo stato di salute del centrosinistra dopo febbraio. Perché, stando ad alcune indiscrezioni, pare che presto sul comune di Sassari potrebbe avanzare qualche opzione anche l’Alleanza Rossoverde, guidata dal consigliere regionale Antonio Piu, in passato già presidente del Consiglio comunale e poi assessore proprio in una delle giunte Ganau.

Verso Bruxelles? Alla terza legislatura, la sua prima elezione in Consiglio risale al 2009, e con un passatoanche alla Camera dei deputati (2001-2006), per Michele Cossa dei Riformatori la carriera politica potrebbe proseguire invece al Parlamento Europeo. Anche in questo caso non c’è nulla di ufficiale, ma la presidenza della commissione speciale sull’insularità e i buoni rapporti che ha con la Sicilia, il collegio è unico, potrebbero spingerlo verso Strasburgo e Bruxelles. A candidarlo potrebbe essere uno dei partiti nazionali del centrodestra, ad esempio Fdi, che di sicuro scenderanno in campo alle Europee, in calendario pochi mesi dopo le Regionali.
 

Elezioni regionali 2024
Le dichiarazioni

Elezioni in Sardegna, Alessandra Todde: «Orgogliosa di essere la prima donna presidente»

Le nostre iniziative