La Nuova Sardegna

Meteo

Weekend natalizio con il sole, ma sull’isola soffia il maestrale

Weekend natalizio con il sole, ma sull’isola soffia il maestrale

Le previsioni annunciano giornate gradevoli, temperature molto basse di notte

20 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Sole, qualche nube, molto vento ma temperature accettabili, soprattutto di giorno. La Sardegna si proietta verso il weekend natalizio con ottime probabilità di trovare bel tempo in tutti i territori. Le buone speranze riguardano in realtà tutta Italia, come conferma Antonio Sanò, fondatore del sito specializzato IlMeteo.it.

«La grossa area di alta pressione di origine oceanica, l'anticiclone delle Azzorre, è talmente ben strutturata e radicata che potrebbe durare addirittura fino a Capodanno – dice –. Il cuore dell’anticiclone di Natale oltre ad essere caldo, misura quasi 1050hpa di pressione, un mostro di potenza. La sua presenza sull'Italia garantirà un tempo in prevalenza stabile e soleggiato, ma dovrà fare i conti con la tempesta polare in arrivo dalla Scandinavia che, rispetto all’anticiclone, ha un cuore freddo che misura solo 960hpa di pressione».

«Questa tempesta – spiega ancora Sanò – nei prossimi giorni scenderà di latitudine andando a cozzare contro le Alpi e da lì non riuscirà a procedere oltre. L’enorme differenza di pressione tra le due figure antagoniste invece provocherà l'irruzione di venti furiosi tra giovedì e venerdì prossimi. Venti che continueranno a soffiare intensamente fin dopo Natale. Nonostante ciò la pressione sull’Italia si manterrà tale da non provocare particolari scossoni sul fronte previsionale».

In base a questa configurazione atmosferica il tempo è stato soleggiato nella giornata di ieri, mentre oggi la nuvolosità inizierà ad aumentare al Centro-Nord anche con possibili nebbie in pianura. Inizierà a soffiare il Maestrale sulla Sardegna. Da giovedì in poi il vento diventerà il vero protagonista dei giorni che ci porteranno al Natale. Se il tempo sarà in prevalenza soleggiato con cielo a tratti nuvoloso e soltanto con alcune piogge sulle coste tirreniche meridionali (venerdì), il maestrale inizierà a soffiare sempre più forte attorno alla Sardegna, sul Mar Tirreno centrale e sul Canale di Sicilia con raffiche fino a 100 km/h. Sempre venerdì il Maestrale che impatterà sull'arco alpino provocherà tempeste di vento e neve sui confini, mentre sulla Pianura Padana sarà la volta del foehn che all'improvviso scalderà il clima di molte città, come ad esempio Torino e Milano, ma in un cielo terso e limpido.

«Arriviamo così al weekend della Vigilia con un cielo parzialmente nuvoloso su tutte le regioni mentre il vento lentamente inizierà a girare da Libeccio. Un Libeccio che soffierà da burrasca proprio nel giorno di Natale sul Mar Ligure e Tirreno, ma l'anticiclone non mollerà la presa. Il regime anticiclonico durerà anche nel giorno di Santo Stefano e se la tendenza verrà confermata (ci sono buone possibilità) proseguirà la sua permanenza sull'Italia anche per Capodanno» conclude l'esperto. In Sardegna il maestrale si farà sentire già da oggi: se cond le previsioni infatti i venti saranno moderati sulla nostra isola, in intensificazione serale con raffiche fino burrasca o burrasca forte dalla sera o a fine giornata.

Elezioni regionali 2024

Video

Il ministro Antonio Tajani a Olbia: «Gallura roccaforte azzurra, esportiamo il modello in Italia»

Le nostre iniziative