La Nuova Sardegna

Trasporti

Stop ai collegamenti ferroviari tra Macomer e Chilivani per 4 mesi

Stop ai collegamenti ferroviari tra Macomer e Chilivani per 4 mesi

Lungo la linea sarà installato un nuovo sistema di sicurezza. Bus sostitutivi per completare le tratte

05 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Dall’8 gennaio al 5 maggio 2024, per lavori infrastrutturali sulla linea ferroviaria Macomer-Ozieri Chilivani, la circolazione dei treni Regionali da Macomer verso Sassari, Olbia, Porto Torres Marittima e Golfo Aranci sarà interrotta e il servizio sarà effettuato tramite bus. L’interruzione lascerà invariata l’offerta a sud di Macomer: i treni provenienti da Cagliari circolano regolarmente e si fermano nel capoluogo del Marghine, da lì i viaggiatori che intendono proseguire il loro viaggio verso il nord dell’Isola lo potranno fare utilizzando il servizio bus a loro disposizione.

Nel dettaglio: i treni provenienti da Cagliari si fermano a Macomer e i viaggiatori proseguono in bus verso Sassari, Olbia, Porto Torres Marittima, Golfo Aranci e viceversa. Rimangono confermati e invariati anche i treni delle linee Sassari-Porto Torres Marittima, Olbia-Golfo Aranci e della Olbia-Sassari e viceversa.

Chi da Sassari voglia andare a Cagliari in treno, deve viaggiare in bus fino a Macomer e da lì prendere il treno per Cagliari.

La riprogrammazione del servizio comporterà modifiche degli orari e l’aumento del tempo di percorrenza, in relazione anche al traffico stradale. I posti disponibili possono essere inferiori rispetto al normale servizio effettuato con i treni. Sui bus non è ammesso il trasporto bici, non sono ammessi animali di grossa taglia eccetto i cani guida per non vedenti.

L’intervento Nel tratto Chilivani-Macomer sarà installata la tecnologia ERTMS (European Rail Transport Management System), il più evoluto sistema per la supervisione e il controllo del distanziamento dei treni, lo stesso adottato sulle linee alta velocità, in coerenza con l’obiettivo di RFI di installare la tecnologia su tutti i 16.800 chilometri di rete entro il 2036. Il sistema ERTMS garantirà una maggiore affidabilità dell’infrastruttura determinando un miglioramento della regolarità della circolazione e della qualità del servizio. Oltre a prestazioni più elevate, l’ERTMS permette anche un risparmio sui costi di gestione e manutenzione rispetto ai tradizionali sistemi di segnalamento.

Il valore dei lavori finanziati con fondi PNRR ammonta a circa 35 milioni di euro. Al fine di sfruttare al meglio l’interruzione, oltre alle attività per l’attrezzaggio dell’ERTMS saranno operativi anche altri cantieri, che prevedono nello specifico: il risanamento dei binari tra Macomer e Bonorva, il rinnovo degli scambi, la manutenzione di ponti, ponticelli e tombini, interventi sulla galleria Campeda – Bonorva, oltre ad attività propedeutiche per la velocizzazione della tratta Macomer – Bonorva.

I canali di acquisto di Trenitalia sono aggiornati ed è possibile trovare informazioni di dettaglio su www.trenitalia.com (sezione Infomobilità, alla pagina Lavori e Modifiche al servizio) e tramite Smart Caring su App di Trenitalia. Attivo il call center gratuito 800 89 20 21.

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative