La Nuova Sardegna

Alghero

Addio a Domenico Manca, il re dell’olio

di Gianni Bazzoni
Addio a Domenico Manca, il re dell’olio

Il padre del famoso “San Giuliano” aveva 86 anni ed era ricoverato a Sassari. Nel 1988 la prima esportazione negli Usa. L’azienda è arrivata a fatturare 15 milioni

29 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Alghero Era considerato lo “stilista” dell’olio. Uno di quelli vecchia maniera che - come si dice - si è fatto da solo. E lui, riservato e sempre attento alle esigenze di tutti, si emozionava nel raccontare la sua storia e quella dell’azienda ai giovani che lo ascoltavano come un maestro.

Domenico Manca, 86 anni, si è spento ieri all’ospedale di Sassari dove era ricoverato per curare una malattia che l’aveva costretto ad altri passaggi anche a dicembre al “Santissima Annunziata”.

Fondatore e padre del famoso Olio San Giuliano, ormai esportato in tutto il mondo, Domenico Manca ci metteva l’anima nelle imprese che progettava. Amava le sfide e quando decideva di lanciarle si preparava per tempo per giocare un ruolo da protagonista. Come quando scelse di scendere in campo nel mondo dei cavalli e diede vita alla Scuderia San Giuliano (sempre nel nome dell’olio e della storia di famiglia) e i suoi purosangue cominciarono a collezionare vittorie a raffica sorprendendo il mondo delle corse. Lui andava a ritirare i premi come un ragazzino soddisfatto, felice per il risultato raggiunto.

Domenico Manca era uno che sapeva mettere in fila le priorità e ha sempre scandito la sua storia personale fatta di sacrifici, delusioni ma anche grandi soddisfazioni. Finché la malattia non ha cominciato a piazzare ostacoli sul percorso della vita, confessava di alzarsi tutti i giorni alle sei del mattino, come un lavoratore qualunque. Per seguire il suo “gioiello”, una azienda in continua crescita, presente nei mercati internazionali e capace di arrivare con le sue produzioni a 15 milioni di fatturato.

Una grande cosa alimentata con l’esempio di tutti i giorni, a cominciare da lui, il “signor Domenico”, sempre il primo a raccomandare che non bisogna fermarsi di fronte alle difficoltà e che quello che si guadagna bisogna reinvestirlo nell’azienda per renderla sempre più forte. Suo padre voleva che facesse l’avvocato, lui invece no. Non discusse mai la tesi nonostante avesse sostenuto con profitto tutti gli esami. Sapeva di avere dato un dispiacere al genitore, ma quello che ha realizzato dopo ha compensato largamente l’apparente negatività di quella ribellione.

I suoi figli lo hanno seguito amorevolmente nell’impresa, fedeli collaboratori e tra i protagonisti dello sbarco negli Stati Uniti nel 1988.

Domenico Manca si guardava indietro e poi raccontava con l’orgoglio che è tipico di chi lavora senza risparmiarsi e si ferma poi a contemplare il raccolto. L’azienda algherese ha origini che risalgono al nonno di Domenico Manca, proprietario di un frantoio ad Alghero sin dal 1916. Nel corso degli anni, la famiglia Manca, titolare dell’azienda e del marchio San Giuliano, ha creato e sviluppato una complessa attività produttiva che abbraccia la coltivazione degli uliveti, la produzione e la commercializzazione degli oli extravergine e di tutta la gamma dei prodotti San Giuliano.

É la storia semplice di un uomo che non si è mai risparmiato, ha lavorato anche 18 ore al giorno come operaio al frantoio, autista e venditore. Una esperienza che lo metteva al riparo da eventuali attacchi del tipo: “Non puoi capire”. La sua scomparsa lascia un grande vuoto. Se ne va un imprenditore che sapeva combattere e difendere la sua gente. Una vita tra gli ulivi, profondamente orgoglioso di essere sardo.


 

Elezioni regionali 2024

Video

Verso il voto, Elly Schlein a Cagliari al mercato di San Benedetto: "Sanno di aver fatto un disastro e infatti hanno cambiato il candidato"

Le nostre iniziative