La Nuova Sardegna

Il ricordo

La commovente lettera a Gigi Riva pubblicata dal figlio Carlo su Facebook

La commovente lettera a Gigi Riva pubblicata dal figlio Carlo su Facebook

«Di Gigi Riva ne servirebbero di più in ogni settore. Uomini veri, con valori, di poche parole, ma di grande sostanza. Grazie papà!»

30 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Nicola Riva, figlio del granfe Gigi Riva scomparso il 22 gennaio scorso, ha pubblicato su Facebook questa toccante lettera al padre, ringraziando tutti quelli che gli hanno voluto bene.

«Voglio partire da questa foto con te da bambino, è di almeno 40 anni fa ma mi ricordo il momento, l'attimo, il pensiero esatto di quel momento come di tutti gli istanti passati con te perché, purtroppo, non sono stati nella mia crescita, ma lo capivo papà, ero già più che consapevole che ti avrei dovuto condividere con tante altre persone che ti volevano bene tanto quanto me. Poi un bel giorno qualcosa è cambiato, probabilmente la consapevolezza che eri stanco, che avevi dato tutto, che forse avevi bisogno della tranquillità di sentire il senso di famiglia, quella che ti hanno tolto troppo presto, quella che non avevi mai vissuto. Ecco, egoisticamente parlando, quello è stato un regalo anche per noi figli, per i tuoi nipoti e le tue nipotine e per tutti noi di casa: sapere di poterti avere tutto per noi ogni qual volta lo volessimo e renderti un po’ di meritato riposo. Ora sono qui a ringraziare la gente, perché so che l'avresti voluto fare anche tu, le persone che ti hanno ricordato, che hanno partecipato con qualsiasi gesto al tuo ultimo saluto. Mi raccontavi che quando da ragazzo andavi a casa della gente e vedevi la tua foto al fianco di quella dei familiari, non avresti mai potuto abbandonarli, tradirli. Ecco, sappi papà che non avresti mai potuto fare scelta migliore, che siamo orgogliosi di quello che hai scelto ancor più che di quello che hai fatto come calciatore. La tua scelta, papà, è stata ripagata abbondantemente sotto forma d'amore, stima, rispetto e un posto nel cuore dei sardi che difficilmente finirà. Sarebbe bello che tu l'avessi spiegato anche ai calciatori d'oggi, che i soldi non sono tutto, che l'amore vero e sincero della gente non si può comprare a nessun prezzo, ma si può guadagnare con l'onestà, il rispetto, i valori, la sincerità e un grandissimo cuore. Hai amato tanto la tua gente: ti hanno adottato, dato una famiglia e loro hanno amato tanto te! Ho visto tante persone piangere come se fosse andato via un figlio, un parente stretto, un amico sincero. Papà, ti hanno omaggiato in tanti, dal calcio alla politica, perché di Gigi Riva ne servirebbero di più in ogni settore. Uomini veri, con valori, di poche parole, ma di grande sostanza. Grazie papà!»

Elezioni regionali 2024
Il voto

Elezioni regionali, i dati sull’affluenza alle 19: 44,1 per cento

Le nostre iniziative