La Nuova Sardegna

La novità

Ecco come sarà il megastore Ikea che sorgerà a Elmas: tutti i dettagli

di Andrea Massidda
Ecco come sarà il megastore Ikea che sorgerà a Elmas: tutti i dettagli

Già iniziati i lavori per il nuovo polo commerciale Fass: aprirà alla fine del 2025. Oltre al marchio svedese ci saranno negozi, ristoranti, ma anche palestre e un parco

19 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Tre megastore con i marchi più importanti nel settore dell’arredamento (Ikea e Maison du monde) e del bricolage (Leroy Merlin), un ipermercato, e ancora una quarantina di punti dove fermarsi a mangiare tra bar, ristoranti e fast food. Poi tanti negozi, palestre, un grande parco verde che comprenderà al suo interno anche piste ciclabili e una zona dedicata allo skate fatta di rampe, scivoli e gradini per le acrobazie. Infine, ovvio, un parcheggio capace di ospitare oltre 1.700 auto. È insomma un gigantesco polo commerciale quello che sta nascendo alle porte di Cagliari, precisamente poco prima dell’aeroporto di Elmas, con il quale sarà oltretutto collegato.

«Un luogo che si estende su un’area complessiva di 352mila metri quadrati e nel quale, volendo, le famiglie potranno passarci intere giornate», lo definisce Stefano De Pascale, amministratore unico della Villa Del Mas srl, ossia la società che da 16 anni – con l’acquisizione degli spazi – sta portando avanti questa operazione. E che, ottenuti tutti i permessi necessari, dal dicembre scorso è già partita con i lavori. L’inaugurazione è in programma per la fine del 2025 e si prevede che nell’intero shopping center saranno occupate a vario titolo almeno mille persone.

Ex acciaierie Il nuovo centro commerciale sta sorgendo dalle ceneri (opportunamente in fase di bonifica) della storica industria Fas, acronimo di Ferriere e acciaierie sarde, quindi in quella che sino al fallimento nel 1995 fu una delle realtà siderurgiche più rilevanti della Sardegna: dentro il suo gigantesco stabilimento venivano prodotti tondini di ferro per cemento armato. Poi, il fallimento.

La facciata Ora tutta l’area sarà bonificata e riedificata. Ma di quel sogno industriale, con la sua affascinante architettura, resterà comunque traccia. Si è infatti deciso di mantenere inalterata una facciata di un capannone lunga circa 300 metri e straordinariamente simile a quella della stazione Atocha di Madrid.

La cerniera Si tratta dunque, a tutti gli effetti, di una riqualificazione di un complesso che può essere considerato come una cerniera tra la città di Cagliari e un vasto bacino urbano con una popolazione complessiva di quasi mezzo milione di abitanti.

Ikea Inutile girarci intorno: tra le principali attrazioni del polo commerciale che si chiamerà Fass (rispetto alla fabbrica di prima con una “s” aggiunta ad indicare lo “shopping center”) è indubbiamente lo store Ikea, luogo prediletto da chi ama arredare la casa spendendo poco e garantendosi una qualità assolutamente accettabile.

In realtà a Cagliari la multinazionale svedese è già presente in viale Marconi con un punto vendita al dettaglio dove si può anche ritirare la merce ordinata online. Ma stavolta si tratterà di qualcosa di molto più grande, anche se sui particolari viene mantenuto il massimo riserbo. In ogni caso, l’ufficialità che il megastore Ikea aprirà è arrivata ieri in tarda serata attraverso uno stringatissimo comunicato: «Ikea Italia – si legge nella nota stampa – annuncia l’apertura del primo negozio di grandi dimensioni dell’isola dove si i visitatori potranno accedere all’intera nostra gamma dei prodotti e dei servizi per la casa. La nuova apertura a Elmas testimonia l’attenzione dell’azienda per il territorio sardo e la volontà di garantire un presidio importante nella Regione».

Gli altri store Non meno interessanti, comunque, saranno anche gli altri megastore, a cominciare da quello del marchio francese Leroy Merlin, specializzato nella vendita di prodotti per bricolage, fai-da-te, edilizia, giardinaggio, decorazione e arredo bagno.

In Primo Piano
Elezioni comunali 

Ad Alghero prove in corso di campo larghissimo, ma i pentastellati frenano

Le nostre iniziative