La Nuova Sardegna

Meteo

Il ciclone atlantico porta piogge e allevia la sofferenza dell’isola

Il ciclone atlantico porta piogge e allevia la sofferenza dell’isola

Precipitazioni diffuse anche oggi: allerta gialla della protezione civile. Tra le zone a rischio ci sono Logudoro, Tirso, Campidano e Iglesiente

27 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Sassari Non basteranno a risolvere i problemi accumulati in mesi di siccità, ma forse le piogge degli ultimi giorni e quelle annunciate per il resto della settimana allevieranno un poco la sofferenza dei campi e degli invasi. Sull’Italia e sulla Sardegna si sta abbattendo un ciclone atlantico che dovrebbe portare piogge diffuse. Le precipitazioni però, dovrebbero essere concentrate soprattutto al nord della penisola, quindi per la Sardegna non si prevedono quantitativi di acqua tali da cambiare in modo decisivo una situazione.

L’allerta In ogni caso il Centro funzionale decentrato di Protezione civile ha emesso un avviso di allerta gialla per rischio idrogeologico valido sino alle 15 di oggi nell’Iglesiente e nel Campidano. Un secondo allarme giallo per rischio idraulico e idrogeologico, sempre sino alle 15, riguarda sulle aree di Montevecchio Pischinappiu, Tirso e Logudoro.

Il Comune di Cagliari, in via precauzionale, considerando la particolare fragilità idraulica di Pirri, ha consigliato di evitare di parcheggiare le auto nelle vie: Balilla, Italia, Dolianova, Sinnai, Settimo, Mara, Donori, Santorre Di Santarosa, Confalonieri e Ampere.

Almeno fino a mercoledì 28 il ciclone stazionerà tra la Sardegna e il Mar Tirreno provocando un’ondata di piogge, soprattutto al Centro-Nord. «Dopo che un vortice da giovedì scorso e fino al weekend ha riportato la pioggia e ha fatto arrivare tantissima neve sulle Alpi, un altro ciclone più insidioso ha raggiunto l’Italia e condizionerà il tempo ancora per molti giorni», dice Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it che annuncia una settimana spesso piovosa, a tratti perturbata e ancora con tanta neve sulle Alpi.

Per la giornata di oggi in Sardegna previste ancora molte nubi, con piogge diffuse e locali temporali sull'isola ma anche su Lazio, Toscana e Umbria. Piogge sparse invece sul resto del centro, salvo essere localmente diffuse sulle marche durante il pomeriggio. Dalla sera sulla Sardegna la nuvolosità tenderà a divenire meno compatta con i fenomeni che andranno ad attenuarsi.

Le temperature minime nel settore occidentale dell’isola saranno in leggero calo. In lieve flessione le massime con venti moderati meridionali al centro-sud.

La prospettiva Da giovedì quando il vortice si sposterà verso sud tornerà a piovere sulle regioni meridionali, ma al Nord è attesa una nuova perturbazione. I primi giorni della settimana saranno quindi caratterizzati da piogge diffuse e locali temporali su tutto il Settentrione, in Toscana, Umbria, Lazio, Sardegna e localmente anche sulle Marche. Il Sud rimarrà in attesa con un tempo più soleggiato e via via più mite dato che soffieranno i venti caldi di Scirocco.

«La neve tornerà a cadere su tutto l’arco alpino - dicono ancora dal sito iL.Meteo.it -, inizialmente sarà copiosa fino in valle a ridosso dei confini e oltre i 7-800 metri altrove, poi da oggi il limite si alzerà raggiungendo mediamente i 1200-1300 metri. Il tempo continuerà a rimanere spiccatamente instabile tutta la settimana, e anzi, da venerdì 1 marzo è atteso un nuovo peggioramento al Centro-Nord che si protrarrà anche per il primo weekend di marzo».

Attenzione anch alle temperature per la seconda parte della settimana: «I venti di scirocco con il sole faranno schizzare i valori massimi fino a 20-21°C al Sud, mentre la presenza della pioggia li manterrà attorno ai 10-14°C al Centro-Nord (eccetto sui settori adriatici centrali). Il vero inverno si potrà assaporare soltanto sulle Alpi».

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative