La Nuova Sardegna

Il dibattito

Agrifuturo, il ministro Francesco Lollobrigida al convegno del Gruppo Sae a Ferrara

Agrifuturo, il ministro Francesco Lollobrigida al convegno del Gruppo Sae a Ferrara

«Agrifuturo - Agricoltura intelligente: coltivare il futuro» è il tema del forum pubblico promosso da Sae per esplorare le nuove frontiere di un settore che è particolarmente coinvolto nel cambiamento climatico

04 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Ferrara Non esiste un settore economico tanto coinvolto dal cambiamento climatico quanto l’agricoltura, costretta a confrontarsi ogni giorno con la siccità, le alluvioni, le temperature insolite. Il Gruppo Sae ha organizzato un forum a Ferrara: il territorio che meglio rappresenta i problemi del presente e le opportunità future, le ambizioni e le sfide dell’agricoltura. Il Forum visto come una sede in cui, per poche ore, ci si stacca dalle incombenze quotidiane e si ragiona sugli scenari futuri, come già fatto dal gruppo Sae a Livorno, Sassari e Milano.

«Agrifuturo - Agricoltura intelligente: coltivare il futuro» è il convegno che si tiene oggi giovedì 4 aprile, è cominciato alle 10 e si concluderà alle 13 al Ridotto del Comunale di Ferrara. Intervengono tra gli altri Francesco Lollobrigida, ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste, Ettore Prandini, presidente nazionale di Coldiretti, Paolo De Castro, parlamentare europeo, coordinatore del gruppo dei Socialisti e Democratici in Commissione Agricoltura, Alessio Mammi, assessore regionale all’Agricoltura, all’Agroalimentare, alla Caccia e alla Pesca della Regione Emilia-Romagna, con il saluto del sindaco di Ferrara Alan Fabbri e della rettrice di Unife Laura Ramaciotti quello dell’ateneo.

Si parla delle nuove frontiere dell’agricoltura, di tecniche di precisione, agroecologia, agricoltura biodinamica e frutticoltura, delle opportunità ma anche delle difficoltà che sta attraversando un settore chiave della nostra economia. Modera Cristiano Meoni, direttore del quotidiano Gazzetta di Modena, la Nuova Ferrara, Gazzetta di Reggio 

In Primo Piano
Trasporti

Rotaie roventi: un altro stop ai treni

di Andrea Massidda
Le nostre iniziative