La Nuova Sardegna

Gli indagati

Chi sono il medico e l’imprenditore finiti ai domiciliari

Chi sono il medico e l’imprenditore finiti ai domiciliari

Uno è presidente degli oculisti sardi, l’altro è una star del beach tennis

11 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Disponibile, affidabile, scrupoloso e attento. Di grande professionalità. I giudizi dei pazienti lo dipingono così il dottor Mario Sotgiu, una persona integerrima. Mai un problema. E per quasi tutti sembra inspiegabile che possa essere finito in una inchiesta quando mancava circa un anno alla pensione. Dirigente medico della Clinica oculistica dell’Azienda ospedaliero universitaria, il dottor Mario Sotgiu, laurea in medicina e chirurgia con 110/110 e lode, una carriera cominciata a metà del 1982 e caratterizzata dal primo passo di rilievo con la vincita del concorso bandito dall’Università di Sassari a febbraio del 1983.

Una lunga carriera contrassegnata da importanti riconoscimenti, presidente regionale dell’Associazione degli oculisti sardi, si era distinto anche durante il periodo più difficile del periodo del Covid. E quando un paziente era stato respinto al pronto soccorso di Ozieri perché sprovvisto di green pass, era intervenuto per segnalare il fatto all’ordine indicandolo come “grave omissione di soccorso”. Ora l’inchiesta, il suo coinvolgimento, i domiciliari e le accuse dalle quali si dovrà difendere.

Imprenditore conosciuto, con un’azienda ben avviata nel settore delle apparecchiature mediche. Ma Paolo Tronci, 59 anni di Cagliari, residente a Monte Urpinu, è noto soprattutto nel mondo dello sport. Prima di tutto un lungo trascorso da tennista nel Tc Cagliari, con il quale ha disputato il campionato di serie B. Per poi convertirsi, superati i trent’anni, al beach tennis, collezionando una serie di successi.

Allenamenti costanti nei campi del Poetto, è riuscito a piazzarsi per diversi anni nella top ten mondiale, posizionandosi al nono posto del ranking. Una longevità sportiva coltivata con dedizione, che gli ha consentito di mantenere il record dell’atleta più anziano (all’epoca 54 anni) al di sotto dei primi 30 al mondo.

Paolo Tronci, in coppia con i più forti giocatori del pianeta ha partecipato a diversi tornei internazionali, aggidicandosi 26 titoli. Ha giocato nelle spiagge delle Canarie sino ai Caraibi, poi nella sabbia di Kazan, San Pietroburgo e Royan, e ancora in Giappone e in Cina, oltre che in tutti i litorali della Sardegna. La notizia del suo arresto ha suscitato enorme scalpore nel mondo dello sport.

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative