La Nuova Sardegna

E’ ancora allarme

Siccità, anche l’Ogliastra resta a secco

Siccità, anche l’Ogliastra resta a secco

Nuove restrizioni

23 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Urzulei Sempre meno acqua dai rubinetti nel paese montano. Da ieri l’erogazione, come comunicato da Abbanoa, viene chiusa dalle 16 fino alle 6 del mattino , assicurandola solo 10 ore al giorno. «Care concittadine, cari concittadini – ha evidenziato il sindaco Ennio Arba - la notizia era attesa, ma non pensavamo giungesse così presto. Abbanoa ha deciso di allungare ulteriormente il periodo di chiusura della somministrazione idrica, a causa del perdurare del periodo di siccità. Chiedo a tutte/i voi la massima collaborazione affinché la risorsa idrica sia preservata il più possibile, evitando qualsiasi utilizzo che non sia per l'igiene personale e per la cucina. Rammento che dal10 gennaio è in vigore un’ordinanza in tal senso». Arba ha detto che dal Comune si stanno cercando soluzioni che possano permettere il superamento di queste criticità: «Anche se la situazione idrica in Sardegna è seria, perché in mancanza delle piogge c’è ben poco da fare. E, in ogni caso, questa è una tematica della quale si deve occupare (e se ne sta occupando) in primis la Regione, in modo da dare alla Sardegna in sistema di approvvigionamento sicuro sufficientemente robusto per superare anche le crisi di siccità come quella che stiamo vivendo quest'anno».

Nei giorni scorsi, Abbanoa ha scritto al Comune, precisando che a causa del perdurare del periodo di siccità, del costante calo della risorsa idrica disponibile e dell’incremento dei consumi «si è registrato un abbassamento eccessivo del livello dei serbatoi di accumulo e si rende opportuno riportare in sicurezza il livello degli stessi serbatoi al fine di evitare interruzioni del servizio improvvise e non programmate; si rende noto che è necessario dal 22 anticipare l’interruzione dell’erogazione idrica per l’intero abitato dalle 16 e fino alle 6 del mattino seguente». In Ogliastra, sono diversi in Comuni in cui si registrano restrizioni idriche: fra questi, oltre Urzulei, Tertenia, Arzana, Talana, Villagrande , Lanusei, Loceri. (lamberto cugudda)

In Primo Piano
Tragedia in mare

Castelsardo, turista tedesco muore annegato a Lu Bagnu

di Mauro Tedde
Le nostre iniziative