La Nuova Sardegna

Il dopo voto

Nel consiglio comunale di Sassari l’esercito degli esordienti: ecco tutti i nomi

di Giovanni Bua
Nel consiglio comunale di Sassari l’esercito degli esordienti: ecco tutti i nomi

A Palazzo Ducale tante facce nuove ma anche qualche ritorno. Le donne salgono a nove e due sono le più votate in assoluto

12 giugno 2024
4 MINUTI DI LETTURA





Sassari Tante facce nuove in consiglio comunale, come prevedibile dopo un cambio di “colore” della maggioranza. Con un rinnovamento particolarmente marcato soprattutto per la linea scelta dal Pd, di gran lunga il partito con più rappresentanti a Palazzo Ducale, che conferma la scelta delle Regionali e “lancia” ben sette esordienti assoluti nella pattuglia dei dieci consiglieri, con un unico uscente, Fabio Pinna, protagonista insieme a Giuseppe Mascia della “spallata” che ha portato il campo largo alla conquista del Comune, e lanciatissimo verso una delega pesante in giunta e il ruolo di vicesindaco. Nove le donne, rispetto alle 7 del 2019, e due sono le più votate in assoluto.

Maggioranza Partito democratico protagonista assoluto del nuovo consiglio dunque, forte degli 11982 voti raccolti che valgono il 20,5% e portano in dono ben 10 poltrone di consigliere sulle 21 che spettano alla nuova maggioranza. Molti i volti nuovi si diceva, a iniziare da quello della più votata: Vannina Masia, pedagogista, docente alla primaria ed esperta di formazione psicopedagogica oltre che referente dello sportello genitori del Cus Sassari. È l’unica ad avere sfondato il muro delle mille preferenze (1031). Subito dietro Nicoletta Puggioni, formatrice, dirigente del polo tecnico Devilla, con 998 preferenze. Poi Stefano Manai Ferretti (907 voti), dirigente medico specializzando dell’Aou e attuale segretartio della sezione Berlinguer. In consiglio anche Antonio Planetta (905), imprenditore (è il proprietario del “Covo del Conte”), dirigente della Torres e molto attivo nell’associazionismo e nell’organizzazione di eventi. E ancora Fabio Pinna (784), consigliere comunale uscente e già assessore all’Ambiente nella giunta di Nicola Sanna, e Mario Pingerna (688), commercialista e già presiedente del consiglio comunale con Anna Sanna sindaca. Settimo posto per Anna Paola Rubattu (628), insegnate di scuola primaria e membro del direttivo cittadino e provinciale dei Dem. Seguono Antonio Paoni (623) imprenditore (è il proprietario del caffè Luna e Sole e del Salotto Cafè) e delegato Fipe alla Confcommercio, Pierpaolo Bazzoni (615), che lavora nell’Istituto Zooprofilattico ed è stato consigliere comunale per due mandati (e presidente della commissione Lavori Pubblici), oltre che membro della direzione provinciale del Pd. Infine Gianluca Chelo (615), presidente dell’ordine delle professioni infermieristiche e dirigente regionale e segretario provinciale delle Acli.

Alleanza Verdi Sinistra sarà rappresentata da 3 consiglieri: Marco Dettori (534), consigliere comunale uscente e i due avvocati Nicola Ribichesu (479)e Melania Delogu (371). Tre consiglieri anche per il M5S: la dirigente dell’istituto comprensivo San Donato Patrizia Mercuri (469), la dottoressa di medicina generale in pensione, attiva nella formazione sanitaria, Chiara Musio (375) e la funzionaria amministrativa all’agenzia sarda per le politiche attive del lavoro Noemi Piga (340). Due i seggi a Sassari Progressista e Solidale: il primo è per Lalla Careddu (360), già consigliere comunale nel mandato di Nicola Sanna dove fu presidente della commissione affari generali e di quella del bilancio, commerciante animatrice culturale. Poi Walter Pani (314), specializzato in marketing e comunicazione per la vendita, già volontario di Emergency e fondatore a Sassari del gruppo di Save the Children. Altri due consiglieri saranno appannaggio di Futuro Comune con Stefano Ruiu (426) laureando in giurisprudenza,collaboratore amministrativo Aou e Rsu Cisl, e Gianluigi Onida (410) del comitato di quartiere Latte Dolce. E infine un posto per Orizzonte Comune con Massimo Rizzu (407), consigliere comunale uscente e coordinatore cittadino e provinciale del movimento che fa capo a Franco Cuccureddu.

Opposizioni Sette i consiglieri per i civici. Uno sarà il candidato sindaco Nicola Lucchi. Poi Sardegna al Centro 20Venti che ne ottiene 2, l’imprenditore nel settore degli eventi, e consigliere uscente, Christian Luisi (621), e l’avvocata e assessore uscente Alessandra Corda (621). Due i consiglieri per Sassari Progetto Comune: l’assessore uscente Antonello Sassu (524) e la creator digitale Martina Marongiu (240), uno a Sassari È: il vigile del fuoco e già segretario della Fns Cisl Gianfranco Tedde (601). Uno per Noi per Sassari: l’assessore uscente Carlo Sardara (434). Cinque i consiglieri per il centrodestra. Il primo è il candidato sindaco, il rettore Gavino Mariotti. Poi due consiglieri di Fratelli d’Italia:  il vicecoordinatore cittadino e responsabile della comunicazione Pietro Pedoni (283)e il presidente dell’ordine dei farmacisti Roberto Cadeddu (263) In consiglio anche Alessandro Ponti (254) giovane insegnante di ruolo di materie letterarie di Azione-Soluzioni per Sassari e Vanni Azzena (254) commissario cittadino di Forza Italia. Uno il consigliere per la Costituente per Sassari, il candidato sindaco ed ex magistrato Mariano Brianda.

In Primo Piano
Sardegna

Sassari, oltre duemila persone in piazza d'Italia per l'Otello

Il dramma

Malore mentre assiste all’Otello in piazza a Sassari: muore un uomo

Le nostre iniziative