La Nuova Sardegna

Politica

Autonomia differenziata, Alessandra Todde: «Lotteremo contro la secessione dei ricchi»

Alessandra Todde governatrice della Regione Sardegna
Alessandra Todde governatrice della Regione Sardegna

La governatrice: «È un attentato alla specialità della Sardegna, valutiamo provvedimenti»

19 giugno 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari «È evidente, con la vergognosa approvazione dell'autonomia differenziata, quale sia l'obiettivo della destra al governo: spaccare l'Italia, indebolire il Sud e aumentare il divario tra le Regioni agevolando quelle più ricche. Una legge iniqua e ingiusta che non solo peggiorerà ancora di più la sanità, l'istruzione, i trasporti, ma renderà più difficile la vita dei sardi».

Lo dice Alessandra Todde, governatrice della Sardegna ed esponente del Movimento 5 Stelle. L'autonomia, attacca Todde, «impoverisce la Sardegna, sottrae ai sardi le risorse essenziali per i servizi di base e va contro l'articolo 3 della Costituzione. Da Presidente di Regione lo dico con tutta la forza: la Sardegna si batterà con tutti gli strumenti possibili per difendere la nostra Costituzione, i diritti, l'uguaglianza e la dignità dei sardi e dei cittadini. Dalla Sardegna, passando per tante altre Regioni, faremo sentire che c'è chi dice no alla secessione dei ricchi. Stiamo valutando con il segretario generale e con l'avvocatura regionale e ci riserveremo tutti gli strumenti possibili, in tutte le sedi possibili, per cercare di osteggiare questo tipo di soluzione».

In Primo Piano
Stati Uniti

Joe Biden annuncia il suo ritiro: non correrà per la Casa Bianca

Le nostre iniziative