La Nuova Sardegna

Autonomia differenziata

Botta e risposta tra Alessandra Todde e Attilio Fontana: «La Sardegna difende il Sud mentre la Lombardia appoggia la secessione dei ricchi»

Botta e risposta tra Alessandra Todde e Attilio Fontana: «La Sardegna difende il Sud mentre la Lombardia appoggia la secessione dei ricchi»

«Le infrastrutture lombarde sono state finanziate anche con i soldi dei sardi»

02 luglio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Alessandra Todde risponde al presidente della Lombardia Attilio Fontana a proposito della rivolta contro l’autonomia differenziata guidata dalla Regione Sardegna: «Credo che il presidente Fontana non abbia compreso le mie dichiarazioni. Ma non mi stupisce affatto visto che la Lombardia – sottolinea Todde – guida la secessione dei ricchi mentre la Sardegna orgogliosamente difende i diritti e le prerogative delle regioni del Sud enormemente danneggiate dall’autonomia differenziata. Ricordo a Fontana che le infrastrutture lombarde, che permettono a questa Regione di essere tra le locomotive d’Italia, non sono state finanziate con tasse differenziate e coi soli soldi del Nord, ma anche con quelli dei sardi e della Sardegna».

Aveva detto Fontana su Instagram: «Oggi leggo che il fronte dei governatori (tutti di sinistra) contro l’autonomia è guidato dalla neo presidente Todde della Regione Sardegna. Ma la Sardegna è una regione autonoma, quindi, per onestà intellettuale, immagino che la presidente Todde, nel chiedere il referendum contro l’autonomia, rimetterà lo Statuto Speciale della sua Regione per rendere la Sardegna una regione a statuto ordinario. Altrimenti di che stiamo parlando?». 

In Primo Piano
Trasporti

Il volo Napoli-Alghero cancellato nella notte, Ryanair lascia i passeggeri a terra

di Enrico Carta
Le nostre iniziative