L’Atp nella “rete”: in città i primi bus con wi-fi a bordo

Servizio attivo su due mezzi, sarà sperimentato per tre mesi Marras: «Presto paline “intelligenti” in tutte le fermate»

SASSARI. Dopo gli internet point, le scuole, le università, i parchi pubblici e le biblioteche, internet è oggi disponibile anche nei bus. Una grande agevolazione per studenti, professionisti e cittadini che durante gli spostamenti, spesso lunghi o prolungati dal traffico, potranno navigare sul web, leggere mail o telefonare usando la tecnologia gratuitamente.

Il servizio è già attivo, ma in fase di sperimentazione, su due bus dell’ azienda di trasporti pubblici di Sassari. L’Atp, guidata da Leonardo Marras, è la prima azienda italiana di trasporto pubblico a sperimentare il wi-fi a bordo. Il servizio, gratuito previa registrazione, è stato presentato ieri mattina con un «giro di prova» dal presidente dell’Azienda, assieme al sindaco Gianfranco Ganau. «Un autentico valore aggiunto per i fruitori del trasporto pubblico che si aggiunge ai numerosi e innovativi servizi garantiti dall’azienda sassarese» ha detto il primo cittadino.

Internet gratuito ad alta velocità sarà inizialmente attivo su due mezzi da 12 metri, nelle tratte a più lunga percorrenza, per la durata di tre mesi. Trascorso il periodo di prova, su ogni autobus saranno installati i dispositivi hotspot e i mezzi dotati di connessione saranno riconoscibili da contrassegni adesivi. Per accedere alla rete sarà sufficiente registrarsi una prima volta via internet. In futuro, oltre al semplice collegamento al web, sarà possibile fruire di contenuti multimediali.

Il servizio è realizzato in collaborazione con Openmatics, piattaforma tecnologica del progetto Euteca, promosso per incentivare l’uso dei mezzi pubblici dall’associazione nazionale di settore Asstra. Sassari è stata scelta tra le quattro aziende italiane per questo progetto pilota. Nei prossimi mesi, ha spiegato Marras durante la presentazione, saranno inoltre installate le paline “intelligenti” nelle fermate dei bus più frequentate.

Ed è così che, stagione dopo stagione, l'azienda di trasporti sassarese migliora i suoi servizi impreziosendo la lunga lista delle utilità e comodità a bordo. E lo fa a tutto vantaggio di chi, come nel caso di studenti o professionisti, in viaggio per studio o lavoro, hanno spesso necessità di tenersi costantemente aggiornati su ciò che succede, consultando mail o siti; ma che hanno anche voglia di intrattenere, consolidare o ricercare relazioni e contatti in rete. Insomma, anche un modo per stare in compagnia, fino alla meta, se si è soli. Fare ricerca, innovare e considerare internet un bene quasi di prima necessità, tanto da spendere soldi per metterlo negli autobus, è un segnale importante che valorizza il nuovo e dimostra che la corsa verso il futuro si vince anche così.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes