Rinasce il punto d’incontro per anziani

L’amministrazione comunale di Usini inaugura stasera con i “Nonni” il centro di aggregazione sociale

USINI. Questa sera alle 17, nei locali dell’ex ufficio postale di via Kennedy verrà inaugurato il nuovo Centro di aggregazione sociale per anziani. Una struttura che ha voluto riaprire l’amministrazione comunale con l’impegno dell’assessorato ai Servizi socio culturali.

L’iniziativa si propone di offrire agli anziani del paese un punto di ritrovo per trascorrere momenti in compagnia e svolgere attività di vario genere con l’ausilio di un operatore che sarà presente due volte la settimana. Le attività riguarderanno: laboratori di manualità, giochi da tavolo, scambi intergenerazionali in collaborazione con altri servizi comunali, feste a tema, attività di valore civico come il “Nonno vigile”, organizzazione di escursioni e soggiorni vacanze e quanto altro contribuisca al benessere dell’anziano che frequenta il centro. «L’apertura di questa struttura è un ulteriore tassello del programma di questa amministrazione e del mio impegno preso con la comunità - dice l’assessore ai Servizi sociali Michele Virdis -, cercando di creare dei momenti e dei servizi da mettere a disposizione della persona sia giovane, adulta o anziana. I tempi che stiamo attraversando sono difficili e il supporto anche a carattere ricreativo può essere d’aiuto». A supportare e sostenere l’apertura del Cas ci sono stati i “Nonni vigili” mettendosi a disposizione da subito per attivare il Centro. «Saranno proprio i Nonni vigili a curare l’apertura in collaborazione con l’operatore e saranno parte attiva del Centro cercando di coinvolgere tutti gli anziani. L’occasione mi spinge a ringraziarli per il servizio che prestano volontariamente durante tutto l’anno scolastico e in altre occasioni. Il Cas offrirà loro un’ulteriore occasione per rendersi utile alla nostra comunità, magari coinvolgendo anche altri nonni e diventare a loro volta Nonni vigili».

Franco Cuccuru

WsStaticBoxes WsStaticBoxes