Un paese sopra un fiume tombato

BULTEI. Ma uno dei casi più emblematici di come lo sviluppo urbano segua leggi molto distanti dal paesaggio, è Bultei. Il geologo Alessandro Muscas lo definisce una bomba ad orologeria. Tutto il...

BULTEI. Ma uno dei casi più emblematici di come lo sviluppo urbano segua leggi molto distanti dal paesaggio, è Bultei. Il geologo Alessandro Muscas lo definisce una bomba ad orologeria. Tutto il centro urbano sorge sopra un corso d’acqua tombato, che infilza il paese sottopelle come fosse uno spiedo. Nelle cartografie del Pai regionale si vede perfettamente la strisciata blu che trafigge da una parte all’altra il perimetro abitato. La stessa piazza si trova perfettamente al centro della linea che definisce il rischio inondazioni. In sintesi tutti i corsi d’acqua tombati costituiscono un grosso azzardo. Tutto va bene finché non si presenta l’evento eccezionale, la bomba d’acqua appunto, il cui impatto un canale cementato sotterraneo non riesce certamente a contenere. Un conto è se sopra ci sono le campagne, altra faccenda se invece ci sono centinaia di case abitate. (lu.so.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes