Alluvione, la Volkswagen dona 100mila euro alla Croce Rossa

Il denaro servirà ad assistere le popolazioni colpite dal ciclone Cleopatra

SASSARI. Il Consiglio di amministrazione di Volkswagen Aktiengesellschaft ha deciso di sostenere la Croce rossa italiana (Cri) nelle attività di assistenza alla popolazione colpita dalla tempesta “Cleopatra” in Sardegna con una donazione di 100mila euro. Il denaro è volto ad aiutare le persone delle località alluvionate. La donazione è stata consegnata oggi a Roma, presso la sede nazionale della Croce Rossa Italiana. Alla cerimonia erano presenti Thomas Steg, Capo delle Relazioni Internazionali del Gruppo Volkswagen, Giuseppe Tartaglione, Presidente di Corporate Volkswagen Italia, il Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, le Vice Presidenti Nazionali CRI, Maria Teresa Letta e Annamaria Colombani.

«Ringraziamo Volkswagen - ha detto Francesco Rocca - per la sensibilità dimostrata verso le attività della Croce Rossa Italiana volte a sostenere la popolazione della Sardegna. I nostri volontari, come in ogni occasione di risposta alle emergenze, hanno dimostrato un impegno e una generosità straordinari. Il nostro lavoro, non finirà qui. La CRI continuerà a essere vicina al popolo sardo per aiutarlo a tornare alla normalità. La donazione di Volkswagen sarà destinata a sostenere le diverse necessità in accordo con le amministrazioni locali».

Dopo l’alluvione la Croce Rossa Italiana ha provveduto a prestare assistenza alla popolazione ed è ancora operativa sul posto, in collaborazione con i Comuni interessati e le altre organizzazioni locali. In media, 100 volontari al giorno sono stati impegnati a distribuire cibo, coperte e altri strumenti essenziali alle persone sfollate e a fornire assistenza medica. La CRI ha coordinato l’impegno degli aiuti ad Olbia, dove ha istituito un centro di raccolta per vestiti e altri generi di prima necessità, così come altri centri sono stati predisposti a Bosa, Nuoro Oristano e Sassari. Beni essenziali sono stati distribuiti a Olbia e Solarussa. «Volkswagen - ha detto Thomas Steg - ha un legame molto stretto e diretto con l’Italia, dove sono presenti alcuni brand che fanno parte del Gruppo, come Ducati e Lamborghini. Il legame è molto forte anche con la Sardegna, dove abbiamo spesso organizzato eventi per presentare nuovi modelli. Siamo rimasti scioccati nel vedere le immagini della tragedia e subito abbiamo voluto dare il supporto del Gruppo alla popolazione sarda colpita dalla tragedia».

«L’amicizia tra la Volkswagen e l’Italia è di lunga data, risalendo al 1962, quando sono stati assunti i primi lavoratori. Nel corso dei decenni, oltre 350.000 italiani sono andati a Wolfsburg insieme alle loro famiglie, circa 60.000 persone. Oggi, circa 6.500 italiani vivono presso la sede del Gruppo. In Germania, il Gruppo Volkswagen e la Croce Rossa Tedesca hanno stretto una partnership strategica per celebrare il 150° anniversario dell’organizzazione. Entrambi i partner vogliono incoraggiare le persone ad impegnarsi socialmente e favorire il potenziamento del servizio di soccorso e di volontariato. Siamo lieti pertanto - ha aggiunto Steg - di avere iniziato questo proficuo rapporto di collaborazione con la Croce Rossa Italiana, visto che è un anno particolare anche per la Croce Rossa Tedesca, che celebra i 150 anni dalla nascita».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes