Solidarietà al Mos dopo la denuncia di Malattie infettive

SASSARI. Arriva al Mos la solidarietà dell’Associazione “Noi Donne 2005” e dal Movimento Collettivo femminista che chiedono che venga ritirata la denuncia fatta a suo tempo dalla direttrice del...

SASSARI. Arriva al Mos la solidarietà dell’Associazione “Noi Donne 2005” e dal Movimento Collettivo femminista che chiedono che venga ritirata la denuncia fatta a suo tempo dalla direttrice del reparto di Malattie infettive dell’Aou. Il Movimento omosessuale sardo aveva documentato lo stato di degrado del reparto di Malattie Infettive (Aou) con un filmato inviato al Nucleo antisofisticazione dei Carabinieri. La direttrice del reparto Maria Stella Mura non aveva gradito l’iniziativa e aveva querelato il movimento per diffamazione.

«Grazie alla nostra segnalazione - ricorda Massimo Mele, portavoce del Mos - i locali sono stati sottoposti a disinfestazione per liberarli dagli insetti, i cavi elettrici scoperti sono stati eliminati e così i tubi a vista. Speravamo che seguisse il tanto atteso trasferimento nei nuovi locali di viale San Pietro ma così non è stato». E ha aggiunto che «più che una denuncia il Mos si sarebbe aspettato una solidarietà da parte della direttrice, insieme per la tutela dei diritti degli ammalati». La clinica di Malattie Infettive si trova ora ospitata nell’ex padiglione rosso dell’ospedale civile che ormai è stato completamente dismesso.

Solidarietà al Mos, quindi, da parte dei movimenti femministi che sotolineano che il Mos «ha esercitato un’azione di cittadinanza attiva».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes