La Nuova Sardegna

Sassari

La chirurgia valvolare: una eccellenza del Civile

La chirurgia valvolare: una eccellenza del Civile

Al primo posto nei dati Agenas la Cardiochirurgia diretta da Michele Portoghese Il primario: «Importante riconoscimento che corona uno sforzo comune»

27 maggio 2014
3 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. La chirurgia valvolare è una eccellenza dell’ospedale civile Santissima Annunziata. La notizia arriva dalla Azienda sanitaria locale insieme ai risultati della recente indagine Agenas (Agenzia nazionale dei servizi sanitari) sugli esiti clinici relativi a tutte le strutture ospedaliere italiane con dati relativi alle attività cliniche del 2012. «Il presidio ospedaliero – si legge in una nota – rispetto ai due principali indicatori della branca chirurgica risulta quello con il migliore esito d’ Italia in assoluto, conseguendo performance superiori rispetto a tutti i migliori centri di eccellenza italiani».

La Cardiochirurgia del Santissima Annunziata è l’unica, in Italia, ad avere conseguito l’esito “mortalità per interventi di bypass aortocoronarico pari a zero”, risultando, per l’indicatore, la migliore Cardiochirurgia d’talia. Il dato, confermato da un’ampia casistica monitorata dal competente servizio della Asl, è confermato anche rispetto al 2013.

«La valutazione Agenas – informa la direzione dell’Azienda sanitaria – viene effettuata ogni anno su tutti i 120 centri di cardiochirurgia italiani e la significatività statistica è frutto di una complessa elaborazione che tiene conto di molti fattori, il più importante dei quali è il rischio chirurgico di ogni singolo paziente dato dalle sue condizioni al momento dell'intervento di valvuloplastica e/o sostituzione di valvola isolata con mortalità e dell’intervento di by-pass aortocoronarico».

Ma questo non è l’unico indicatore che ha fatto diventare la struttura complessa guidata da Michele Portoghese una delle punte di diamante del Santissima Annunziata. L’ospedale civile è infatti risultato anche il migliore in Italia per il rischio mortalità pari a zero (contro una media nazionale di 3,05 per cento) relativo all’intervento di valvuloplastica e/o sostituzione di valvola isolata. Sono stati 73, tra il 2011 e il 2012, gli interventi di questo tipo effettuati a Sassari. «L’ospedale civile – informano alla Asl – è l’unico in tutta la Sardegna, con riferimento a taluni indicatori delle diverse branche mediche e chirurgiche, a comparire tra gli ospedali con le 10 migliori performance in Italia misurati dal Programma nazionale esiti del ministero della salute/Agenas». La struttura diretta da Michele Portoghese è centro di riferimento regionale per la chirurgia cardiaca dell'adulto.

«I dati Agenas 2013 hanno per noi operatori un valore davvero importante – commenta soddisfatto il primario – . Si tratta, infatti, del coronamento di uno sforzo comune del gruppo di infermieri e medici del Dipartimento Cuore del Santissima Annunziata a cui si unisce l’opera del personale di Cardioanestesia diretto da Guglielmo Padua e quella di Cardiologia diretta da Pierfranco Terrosu».

Allo staff della Cardiochirurgia sono arrivati i complimenti della direzione generale della Asl «convinta – si legge ancora nella nota – che l’imminente trasferimento della Cardiochirurgia al secondo piano del Padiglione nord dell’ospedale civile, in nuovi locali completamente rinnovati in termini strutturali e impiantistici, possa dare un ulteriore impulso alle già straordinarie attività cardiochirurgiche realizzate dai professionisti, spianando definitivamente la strada che porterà il Centro ad essere una eccellenza nazionale per la specialità».

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative