La Nuova Sardegna

Sassari

Sassari, sì della Regione al liceo scientifico a indirizzo sportivo

Sassari, sì della Regione al liceo scientifico a indirizzo sportivo

Lo ha deliberato la giunta Pigliaru dopo la richiesta del Comune e le proteste delle famiglie

29 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Sì al liceo scientifico a indirizzo sportivo a Sassari, nel Convitto nazionale Canopoleno, sollecitato due giorni fa dall’amministrazione comunale.

Lo prevede la delibera con cui la giunta regionale ha formalizzato oggi l’organizzazione della rete scolastica, che include Villacidro, e sanato così un vizio di forma, rilevato da sentenze del Tar Sardegna, nel Piano di dimensionamento approvato nella precedente legislatura. Il piano 2014-2015 passerà alla Seconda commissione del consiglio regionale, presieduta da Gavino Manca (Pd).

«Attendiamo fiduciosi il parere conforme della commissione», ha commentato il sindaco di Sassari, a proposito del nuovo corso di studi in città che considera «a disposizione di tutto il territorio del Nord Sardegna».

Per l’assessore regionale alla pubblica istruzione Claudia Firino la delibera approvata oggi è «un provvedimento dovuto per far partire l’anno scolastico in serenità, dopo le legittime preoccupazioni delle famiglie, innescati dall’incuria di chi ci ha preceduti».

«L’assessorato – ha aggiunto Firino – sta lavorando strenuamente per presentare al più presto la legge di riordino del sistema dell’istruzione in Sardegna, attraverso la quale sarà possibile prevedere un’organizzazione della rete scolastica in perfetta sintonia con le caratteristiche, esigenze e aspirazioni della Sardegna».

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative