La Nuova Sardegna

Sassari

«I Candelieri varcano i confini del mondo»

«I Candelieri varcano i confini del mondo»

Il sindaco a Palmi per la “Varia” con i colleghi della Rete italiana delle grandi macchine a spalla

31 agosto 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. «È, senza dubbio, per tutti noi, un motivo di orgoglio. È il riconoscimento di un aspetto della cultura della nostra città, così come credo sia per le città che fanno parte della Rete italiana delle grandi macchine a spalla, che dà lustro alla comunità. La nostra tradizione varca i confini delle nostre regioni, dell'Italia e dell'Europa, diventa così patrimonio dell'intera umanità».

In questo modo il sindaco di Sassari Nicola Sanna, durante il dibattito svolto venerdì a Palmi, in Calabria, ha commentato il riconoscimento a patrimonio immateriale dell'Umanità dei Candelieri, e delle altre grandi macchine a spalla, da parte dell'Unesco.

L'incontro di venerdì a Palmi, alla vigilia della festa della Varia che si svolge il oggi, ha messo a confronto i sindaci delle quattro città che costituiscono la Rete delle città della grandi macchine a spalla: Sassari (Nicola Sanna), Nola (Geremia Biancardi), Palmi (Giovanni Barone) e Viterbo (Leonardo Michelini). Il sindaco di Sassari, invitato dal primo cittadino di Palmi, parteciperà oggi alla grande festa della Varia, assieme alle autorità locali e alla cittadinanza, che partecipa con lo stesso calore che i sassaresi riservano a ferragosto alla loro festha manna.

Durante il dibattito sono state ripercorse le fasi della candidatura per l'Unesco, le emozioni dei primi cittadini, le opportunità per la trasmissione dei valori alle future generazioni e per le potenzialità rappresentate dal decreto Franceschini che, a luglio scorso, ha istituito un tavolo di coordinamento delle istituzioni rappresentative dell'elemento "Le Feste delle grandi macchine a spalla" per individuare, programmare e promuovere iniziative volte alla sua salvaguardia, promozione e valorizzazione".

Il tavolo di coordinamento, che dovrebbe riunirsi per la prima volta a settembre, sarà presieduto dal sottosegretario di Stato alla cultura Francesca Barracciu e sarà composto dai sindaci dei Comuni di Nola, Palmi, Sassari e Viterbo, quindi dall'assessore coordinatore della Commissione beni e attività culturali della Conferenza delle Regioni e Province autonome, da Patrizia Nardi coordinatore tecnico e scientifico dell'elemento "Le Feste delle grandi macchine a spalla", e per il Mibact il segretario generale, il direttore generale per la valorizzazione, il dirigente del servizio I coordinamento e studi del Segretariato generale.

Un occasione da non perdere per fare un altro passo avanti nella definitiva consacrazione della meravigliosa festa dei Candelieri, che tutto il mondo inizia a conoscere e apprezzare.

Il lutto

Tragedia sulla Alghero-Bosa, ecco chi erano Riccardo Delrio e Gianluca Valleriani

Le nostre iniziative