Squintu nominato commendatore

Il nostro collaboratore ha ricevuto l’onorificenza da Napolitano

OZIERI. Prestigioso riconoscimento per Gerolamo Squintu, stimato collaboratore del nostro giornale da oltre cinquant’anni e corrispondente da Tula, suo paese di origine. Ha ricevuto la nomina di Commendatore dell'Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” dal presidente della Repubblicca Giorgio Napolitano per essersi sempre distinto nel campo dell’insegnamento e del volontariato e per gli studi che ha condotto sulla storia del suo paese, di cui rappresenta la memoria.Un’onorificenza che premia un appassionato cultore della lingua e delle tradizioni sarde, da anni nel direttivo del Premio Ozieri di letteratura sarda (il più antico concorso dell’isola). Un’attenzione per la cultura e l’arte che ha tramesso anche ai figli. Un riconoscimento caldeggiato dal sindaco di Tula Andrea Becca. Ieri Gerolamo ha ricevuto dal prefetto Salvatore Mulas la notizia e i complimenti. Nel 2006 Squintu era stato nominato Cavaliere dell'Ordine al "Merito della Repubblica Italiana" con firma del presidente Giorgio Napolitano e dell'allora premier Romano Prodi.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes