Il Gal riconferma Senes e punta al turismo sostenibile

A Thiesi l’assemblea rinnova il consiglio di amministrazione Il presidente: prima le risorse, poi via ai bandi per le imprese

THIESI. Nei giorni scorsi l’assemblea ordinaria dei Soci del Gal Logudoro Goceano, riunita nella sala Aligi Sassu, ha deliberato sul rinnovo, per il prossimo triennio, del consiglio di amministrazione, del collegio sindacale e la nomina del presidente e vice presidente.

Il nuovo consiglio composto da Giammario Senes, riconfermato nell’incarico di presidente, e dai consiglieri Giovanni Antonio Sanna (vice presidente), Dario Fenu, Francesco Giuseppe Furriolu, Margherita Cabras, Pietro Manchia e Francesco Canu. Il collegio sindacale sarà presieduto da Laura Cannas Aghedu ed avrà come sindaci effettivi Giovanni Ghi e Luigi Murenu. All’incontro hanno partecipato numerosi sindaci, rappresentanti delle associazioni di categoria e delle aziende private facenti parte del Gal (Gruppo di azione locale) del Coros, Goceano, Meilogu, Monte Acuto e Villanova.

Il Gal può contare su 103 soci, di cui 42 pubblici, (34 Comuni, Camera di commercio, Ente foreste, Provincia di Sassari e il nuovo ingresso delle Unioni dei comuni di Villanova, Meilogu, Logudoro e Comunità Montana del Goceano), e 61 privati tra associazioni di categoria e aziende singole. Ha aperto i lavori il presidente uscente Giammario Senes che ha ringraziato l’intera comunità per la straordinaria e costante partecipazione agli incontri programmatici che si sono succeduti da gennaio fino a ottobre 2016 per la redazione del Pda della nuova programmazione 2014/2020 e che ha visto il Gal, con 94 punti, classificarsi al terzo posto su 15 Gal ammessi alla nuova programmazione. Un risultato più che soddisfacente, reso possibile dall’impegno dell’intero consiglio di amministrazione uscente e dall’importante lavoro della struttura tecnica, che ha operato senza soluzione di continuità. Nella sua relazione di fine mandato ha illustrato non solo il contenuto del nuovo Piano di azione che ha come punto chiave il “Turismo sostenibile”, corredato da tre azioni fondamentali per rafforzare il sistema dei servizi e della ricettività dei comuni del Gal, ma anche l’importante creazione di una struttura di Governance territoriale, denominata “Tavolo Turismo Logudoro Goceano”, che si prefigge il compito di coordinare l’attuazione del piano di azione tramite riunioni tecniche volte a individuare azioni specifiche e rilevare la corretta realizzazione delle singole azioni. Il tavolo è composto da: CCIAA di Sassari, le Unioni dei comuni del Logudoro, Meilogu e Villanova, la comunità montana del Goceano, la Confesercenti, la Cia, Coldiretti, Confapi, Confcommercio, Confagricoltura, la Fondazione Logudoro Meilogu e Rural Heritage. «Ora si tratta di attendere la destinazione delle risorse pubbliche per poter iniziare la pubblicazione dei bandi per le imprese e i comuni del territorio – ha detto Senes chiudendo i lavori – per dare una concreta prospettiva di crescita a una realtà drammaticamente colpita dalla disoccupazione e dalla crisi economica».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes