Anthony Peth torna a Uri per ricevere premio del Comune

Onorificenza al giovane regista e conduttore televisivo Domani cerimonia in municipio con il presidente Ganau

URI. Il sorriso di Anthony Peth davanti alle telecamere di tutta Italia, e non solo, ha conquistato il pubblico che con il passare degli anni ha imparato ad amare questo ragazzo partito dalla Sardegna con tanti sogni nel cassetto. A Roma ha studiato, si è laureato, si è rimboccato le maniche e con tanti sacrifici ha cominciato a fare i primi passi nel mondo dello spettacolo e della solidarietà. Poi un’incredibile scalata fino all’importantissimo riconoscimento (uno tra i tanti ma sicuramente tra i più prestigiosi) ottenuto a Bruxelles dall’Unione Europea. Il Comitato economico e sociale – nella persona del consigliere e questore Antonello Pezzini, rappresentante di Confindustria Italia – alcuni mesi fa gli ha infatti consegnato “l’onorificenza al merito”. E ora lui la donerà al suo paese.

Ma domani sarà Uri a ringraziarlo. Alle 17.30, nell’aula consiliare, il sindaco Lucia Cirroni, insieme alla giunta, alle associazioni e al presidente del consiglio regionale Gianfranco Ganau, darà un premio a Anthony Peth. Nell’incontro sarà ripercorsa la carriera artistica del popolare autore, regista e conduttore televisivo Antonio Petretto, iniziata a 18 anni quando si trasferì a Roma per laurearsi in Lettere indirizzo Spettacolo e poi conseguire una seconda laurea in Beni culturali. Poi i primi ingaggi: conduttore scelto da Costanzo, inviato per Sky International e al timone di fortunatissimi format Tv. Tra i 24 premi che gli sono stati conferiti, i due David di Michelangelo per la categoria Spettacolo e Tv. Da sempre attento alla solidarietà, Anthony Peth nel 2015 ha girato il mondo come ambasciatore e testimonial del Made in Italy, rappresentando in tutto il globo le eccellenze italiane. Nello stesso anno ha realizzato il Calendario del Made in Italy 2016, un progetto a sfondo benefico per la “Sorridendo Onlus”. «Sono davvero onorato del riconoscimento dell’Unione Europea – ha detto Peth – da anni mi impegno per lanciare messaggi positivi sulla nostra nazione e posso dire che l’Italia è davvero ricca di tradizioni ed eccellenze specchio della nostra cultura, ma anche la solidarietà deve essere specchio di volontà e dedizione verso il prossimo». Tanti gli impegni per il 2017: il percorso, in tappe regionali, con il Doc Italy insieme alla collega della Rai Camilla Nata per promuovere le eccellenze enogastronomiche e con la Camera della Moda e del Costume per il comparto tessile e designer, oltre alla conduzione del programma Top Music.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes