La Nuova Sardegna

Sassari

L’alcol si combatte con una passeggiata 

L’alcol si combatte con una passeggiata 

Iniziativa del servizio “Bacco” nel mese della prevenzione con un viaggio in luoghi suggestivi

26 maggio 2017
2 MINUTI DI LETTURA





OZIERI. Una passeggiata all’aria aperta alla scoperta di alcuni dei luoghi più suggestivi di Ozieri dal punto di vista naturalistico e archeologico, ma anche un’occasione per passare un pomeriggio salutare.
Questo lo spirito nella seconda edizione Passeggiata Ecologica promossa per sabato 27 dal servizio “Bacco!!...cosa non sappiamo?” del centro per la famiglia Lares del Plus del distretto sanitario di Ozieri - gestito dal Consorzio Network Etico Onlus - in collaborazione con il SerD. e il Cat (Club Alcolisti in Trattamento) nell’ambito delle iniziative del mese della prevenzione alcologica. Una serie di venti svoltisi prevalentemente ad aprile, che è appunto il mese della prevenzione alcologica, ma che proseguono anche a maggio approfittando delle belle giornate. La passeggiata di sabato è un gradito ritrno: la prima edizione si svolse nel 2012 e riscosse grande successo. Dopo cinque anni, sabato si replica, con partenza alle 15 dal quartiere fieristico di San Nicola. Il percorso della passeggiata si snoderà sino al ponte romano Pont’Ezzu, immerso in un bellissimo ambiente naturale, e tornerà infine alla fiera dove è previsto un momento di ristoro che, come è ovvio, sarà esclusivamente alcool-free.
«L’iniziativa – fanno sapere gli operatori del centro Lares – è aperta a famiglie, gruppi di amici e associazioni del distretto sanitario di Ozieri e a tutti coloro che intendono partecipare alla diffusione di messaggi di buona salute e, soprattutto, condividere stili di svago alternativi. La proposta, oltre a promuovere un momento di socializzazione ed attività fisica, si pone anche l’obiettivo di gettare un ponte comunicativo tra i più giovani ed il mondo adulto sui rischi legati all’assunzione di bevande alcoliche, spesso sottovalutati». Info Lares 079 787399 e centrolares@gmail.com. (b.m.)
In Primo Piano
L’isola a secco

Dramma siccità, a Budoni «caccia alle streghe» verso chi usa l'acqua

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative