La lungodegenza  chiude per ferie: rivolta nel Meilogu 

Poco personale e l’Assl deve organizzare il piano estivo  Il sindaco di Thiesi ai vertici: «Leso il diritto alla salute» 

THIESI. Il reparto di lungodegenza dell’ospedale di Thiesi chiude per ferie con l’arrivo dell’estate. E scatta immediata la protesta e l’indignazione dei sindaci dell’Unione dei Comuni del Meilogu per la decisione presa dalla dirigenza Assl di Sassari che ha motivato la chiusura con l’esigenza di organizzare il piano ferie estivo del personale.
Appresa la notizia, il primo cittadino Gianfranco Soletta ha prontamente inviato una missiva ai vertici dell’Assl di Sassari e Alghero, tra cui il direttore generale Fulvio Moirano, il Direttore dell’Area Socio sanitaria Giuseppe Pintor e il Direttore del presidio ospedaliero di Alghero Elio Manca, nella quale esprime il suo rammarico per una scelta a suo avviso azzardata.
La chiusura, infatti, causerebbe un ulteriore disservizio che andrebbe a sommarsi ad altri che hanno visto come protagonista il presidio ospedaliero di Thiesi. Centro nevralgico delle comunità del Meilogu, l’ospedale thiesino offre il servizio a tutti i paesi limitrofi, perciò una chiusura così repentina non farebbe altro che determinare disagi ai degenti e alle famiglie che sarebbero obbligate a dover viaggiare verso altre strutture.
«Siamo davvero mortificati e offesi da questo comportamento ingiustificato - dichiara il sindaco di Thiesi Gianfranco Soletta. Non è possibile chiudere un reparto di un ospedale per far andare in ferie i dipendenti. Parlo a nome di tutti noi sindaci dell’Unione dei Comuni del Meilogu, che non condividiamo e non intendiamo accettare questo “modus operandi”» .
«La chiusura di un intero reparto servirebbe per mandare in ferie il personale e organizzarsi, ma in realtà non si sta organizzando niente - rincara Soletta -. Bisogna salvaguardare l’interesse unico e primario che è quello della salute di tutti i cittadini».
Un appello, quello del sindaco, che non è isolato: il primo cittadino aveva già chiesto, il 16 maggio scorso, al presidente del Comitato dei sindaci del distretto di Alghero, Mario Bruno, che fosse convocata un’assemblea nella quale si potesse discutere delle problematiche inerenti alle criticità presenti nel presidio di Thiesi (tra le quali la carenza di personale infermieristico all’interno del reparto di lungodegenza, durante la conferenza indetta per il prossimo 7 luglio. Ed ecco che adesso arriva una decisione che avrà ripercussioni gravi, fanno presenti gli amministratori del Meilogu, sui malati, sulle famiglie e sui cittadini. Il problema della carenza del personale, ormai insufficiente in tutti i settori della sanità, continua a non essere affrontato e lo dimostra il fatto che un intero reparto vada in ferie perché risulta impossibile organizzare i turni.
La speranza di tutti i sindaci dell’Unione è ora c e i dirigenti dell’Azienda socio sanitaria prendano in considerazione le loro richieste e si adoperino per evitare la chiusura del reparto.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes