Pattada, 270mila euro per il tetto della scuola

Il solaio dell’istituto di via Giovanni XXIII era collassato lo scorso dicembre La copertura verrà sostituita con una struttura tecnologicamente avanzata

PATTADA. Arrivano 270 mila euro per il rifacimento del solaio della scuola dell'infanzia primaria e secondaria di primo grado di via Giovanni XXIII.

Il finanziamento è inquadrato nel progetto regionale “Iscol@” (asse 1- scuole del Nuovo millennio) e verrà suddiviso nell’anno in corso e nel 2018.

«Adesso sarà possibile avviare i lavori di ristrutturazione del solaio della scuola che aveva subìto gravi danni», ha commentato l’assessora alla Pubblica istruzione e vicesindaca Elena Ledda.

Nel dicembre scorso, a ridosso delle vacanze natalizie, una parte dell’edificio scolastico era stato chiuso con una ordinanza urgente: il solaio subì lesioni da scivolamento tanto da stabilire l’inaccessibilità dell’edificio.

Le lesioni sono ben visibili sia esternamente che internamente alla struttura e comprendono tutta la facciata est. Si tratta di 290 metri quadri di superficie.

Sotto il solaio il primo piano e il piano terra dell’ala est della scuola.

Ad accorgersi delle lesioni furono gli impiegati tecnici del Comune durante un controllo di routine.

Il dissesto è stato tale da compromettere l’incolumità degli studenti e del personale della scuola che studia e lavora in quella porzione di fabbricato.

Dopo i controlli da parte dei vigili del fuoco del comando provinciale di Sassari era scattata così l’ordinanza della chiusura temporanea di quella porzione di fabbricato e della parte esterna che interessa il giardino compreso tra l’edificio e il campo da calcio, ancora oggi delimitato da transenne e interdetto al pubblico.

«La fortuna è stata che proprio in quei giorni le aule erano vuote per via delle vacanze natalizie. La zona è stata prontamente isolata – ha aggiunto Ledda –. Le classi, al rientro dalla pausa natalizia, erano state spostate in altre aule idonee all’interno dello stesso caseggiato, grazie al lavoro effettuato dal dirigente scolastico Maurizio Tognoni, dal personale e dal corpo docente senza arrecare ulteriori disagi organizzativi al normale svolgimento delle lezioni».

L’intervento consisterà nella demolizione del solaio di copertura, dei controsoffitti e del cordolo delle murature. Inoltre il nuovo solaio verrà realizzato con una tecnologia nettamente più leggera e con prestazioni energetiche a norma.

Questo particolare accorgimento tecnico consentirà di alleggerire il carico sulle strutture portanti.

L’affidamento dei lavori, l’esecuzione e il collaudo del nuovo solaio avverranno nei primi tre trimestri del 2018.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes